facebook twitter rss

Scuola allagata a Cretarola,
bambini traslocano alla materna

PORTO SANT'ELPIDIO - Abbondanti infiltrazioni d'acqua alla primaria Mercantini, in particolare in un'aula, i bimbi sono stati momentaneamente trasferiti, protestano le famiglie chiedendo interventi immediati
Print Friendly, PDF & Email

di Pierpaolo Pierleoni

Piove nelle aule, gocciola il tetto, il pavimento diventa un pantano. E’ lo scenario che hanno trovato davanti agli occhi, questa mattina, insegnanti e bambini della scuola primaria Mercantini al quartiere Cretarola di Porto Sant’Elpidio. Le infiltrazioni non erano una novità al plesso della frazione, ma stamattina pioveva letteralmente all’interno dell’edificio, in particolare in un’aula. Evidenti i segni dell’umidità sul soffitto, l’acqua ha raggiunto anche le plafoniere al centro della stanza, con possibile danneggiamenti degli impianti.

Il problema, dopo un sopralluogo, proverrebbe da un bocchettone discendente, che perdeva acqua in grandi quantità ed ha inzuppato il solaio. Alla primaria Mercantini questo si aggiunge ad un problema di umidità già esistente e ad infissi di vecchia generazione.

Inevitabile lo spostamento dei bimbi della prima classe, che hanno traslocato alla vicina scuola infanzia del quartiere per poter proseguire regolarmente le lezioni. Sul posto la dirigente Ombretta Gentili, che già in precedenza ha rappresentato le criticità dell’edificio. Sono arrivati anche il sindaco Nazareno Franchellucci e il consigliere di minoranza Giorgio Marcotulli, che è anche rappresentante d’istituto dei genitori.

Il primo cittadino ha assicurato un intervento urgente di risanamento, che partirà dalla sostituzione degli infissi per ripristinare l’aula ed il plesso prima possibile. Dall’esponente di minoranza, l’auspicio che “non si effettui un semplice intervento tampone, ma si vadano ad approntare le risorse necessarie per una risoluzione definitiva dei problemi. Alla Mercantini c’erano carenze note da tempo e sarebbe stato opportuno pianificare interventi adeguati”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti