facebook twitter rss

Appuntamento con la storia: la
Virtus Servigliano sfida il gigante Rimini

TENNIS TAVOLO - Sabato prossimo, 9 febbraio, il calendario di Serie C1 mette di fronte i prestigiosi romagnoli al cospetto della piccola (ma grande in termini di risultati) realtà della provincia fermana, per una sfida d'alta classifica. Previsto un pullman che muoverà alla volta della Romagna
Print Friendly, PDF & Email

SERVIGLIANO – Servigliano sfida Rimini, come Davide contro Golia. Il terreno di gioco? Il match di ping pong valevole per il campionato nazionale di serie C1.

“Solo un sogno, pochi anni fa. Ora una piacevole realtà…”, dicono a Servigliano. Sabato 9 febbraio, alla ripresa dei campionati dopo la sosta di un mese necessaria per la disputa di importanti tornei di singolare, il calendario mette di fronte il Tt San Martino Rimini e la Virtus Servigliano. Si gioca in terra romagnola, con inizio alle ore 16.30. La prima parte di stagione ha emesso il primo verdetto: Servigliano, Rimini e Forlì sono in testa alla graduatoria. La classifica avulsa premia il team serviglianese, ma c’è l’intero girone di ritorno da disputare. E la seconda parte della stagione comincerà proprio sabato con il big match Rimini-Servigliano.

Sentiamo l’incontro, inutile negarlo – spiegano i dirigenti della Virtus –. La nostra società è stata fondata solo otto anni fa e, a suon di vittorie, è arrivata in serie C1 che è già un lusso. Il girone d’andata si è chiuso alla grande, ora siamo di fronte alla partita più importante della nostra storia. Ci affidiamo come sempre ai nostri quattro moschettieri Federico Antenucci, Lucio Censori, Alessandro De Vecchis e al capitano Massimo Mosconi: hanno già regalato la C1 alla Virtus, non vogliamo dirlo forte ma se andrà bene a Rimini, la B2 potrebbe essere a un passo. Avremo anche bisogno dei nostri tifosi, c’è già un bel movimento in paese”.

Servigliano in trasferta a Rimini val bene un sabato da vivere d’un fiato e gli sportivi locali si stanno mobilitando. Per sabato, la società organizza un pullman per seguire il match Rimini-Virtus (partenza alle ore 9.00, rientro alle 22.00): per informazioni 339.2373384. Si muoveranno a decine anche da Vasto, città di residenza di Federico Antenucci, il campione 17enne da due stagioni in forza alla Virtus. Ma non è tutto perché due serviglianesi doc da anni residenti a Rimini, il manager Enrico Mecozzi (Gruppo Vox) e la dottoressa Martina Farina (Ausl di Rimini), da giorni sono impegnati per preparare al meglio l’accoglienza della spedizione serviglianese a Rimini, che sarà colorata da bandiere e sciarpe giallorosse. Anche il sindaco Marco Rotoni seguirà la Virtus in terra romagnola.

“Sarà un’invasione pacifica – spiegano dalla Virtus –, avremo al seguito le nostre famiglie che vivranno una giornata speciale a Rimini per tifare i nostri colori. Da un punto di vista sportivo è già un traguardo prestigioso. La partita? Non sarà facile, Rimini ha giocatori di caratura nazionale, ma ci proveremo con tutte le nostre forze. Vogliamo provarci, vivere fino in fondo la favola del piccolo paese che sfida la celebre città. Spesso nello sport si scrivono storie incredibili, la Virtus ci proverà con tutte le proprie forze, questo è garantito”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X