facebook twitter rss

IL CORDOGLIO
L’ultimo saluto a Danilo Interlenghi,
il ricordo della figlia:
“Un padre e un maestro”

FERMO - Tanti i presenti questa mattina alla cerimonia che si è svolta nella cappella laterale della chiesa di San Francesco, inagibile dopo le ferite del terremoto, all'interno del cortile della ex scuola media Betti
Print Friendly, PDF & Email

 

di Paolo Paoletti e Paolo Bartolomei

Il mondo della cultura, della scuola, dell’arte, giornalismo e dello sport si è ritrovato, questa mattina, per dare l’ultimo saluto a Danilo Interlenghi, scomparso domenica scorsa a 98 anni. Un personaggio eclettico. Insegnante di educazione artistica e storia dell’arte nelle scuole fermane, la sua fama, anche nazionale, veniva dalla sua attività di caricaturista che nel corso di tanti decenni lo aveva portato a collaborare con molte e testate giornalistiche di primaria importanza e conoscere anche il celebre Forattini.

Tanti i presenti questa mattina alla cerimonia che si è svolta nella cappella laterale della chiesa di San Francesco, inagibile dopo le ferite del terremoto, all’interno del cortile della ex scuola media Betti. Tra loro alcune delle figure simbolo della città di Fermo come l’avvocato Fabrizio Emiliani, il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo Alberto Palma, i rappresentanti dell’associazione ex allievi del Montani. Vicino alla bara anche la corona della Fermana Football Club, squadra che Interlenghi amava e della quale ha scritto su quotidiani come La Voce delle Marche, Il Messaggero e il Corriere dello Sport. Tra i presenti, questa mattina, anche Ronny Parlatoni, storico giocatore della Fermana.

In questi giorni l’intero territorio si è mobilitato per ricordare il Maestro, tantissimi gli attestati di stima arrivati a livello regionale e nazionale. Da qui i ringraziamenti della figlia Luciana che ha preso la parola spiegando di essere  onorata per i tanti omaggi arrivati al padre. Trasferitasi da anni a Recanati, il legame con il padre, che viveva a Fermo, non è mai venuto meno. Una perdita consolata dunque dal grande affetto ricevuto. Una figura che lei ha amato tantissimo, non solo un padre, ma un maestro.

Intanto arrivano già le prime proposte d’intitolazione di nuovi spazi culturali, al Maestro fermano, tra questi magari, una delle nuove sale del piano terra di palazzo dei Priori, in fase di recupero.

 

Si è spento Danilo Interlenghi, decano dei giornalisti fermani e caricaturista di fama nazionale


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X