facebook twitter rss

Con la Nike alla scoperta
della suggestione full contact

COMBATTIMENTO - Alla palestra sangiorgese Wave, il sodalizio fermano guidato dal presidente Luciano Romanella, con l'aiuto dei suoi istruttori e del maestro Roberto Vallesi, ha intrattenuto una larga platea di piccoli campioncini guidandoli alla scoperta delle discipline di contatto
Print Friendly, PDF & Email

 

di Paolo Gaudenzi

PORTO SAN GIORGIO – All’interno della palestra Wave si è svolto ieri un interessante stage organizzato dalla dinamica Nike Fermo, sodalizio dedito alla pratica del pugilato, che per l’occasione ha svestito i panni della sola boxe per allargare l’operatività a tutti gli sport da combattimento.

Con la preziosa consulenza di Roberto Vallesi, esperto di full contact e maestro di kick boxing, i piccoli campioncini in erba hanno quindi tastato le diverse discipline nel merito presenti sul mercato dell’offerta formativa.

“Lo scopo principale è stato quello di mettere insieme tanti minori, in prima battuta per una sana socializzazione tra gli stessi – ha spiegato il presidente della Nike, Luciano Romanella -, in seconda abbiamo agito in tal senso per far conoscere agli stessi fruitori della giornata di ieri un largo ventaglio di discipline da combattimento, in modo da rendere i ragazzi consapevoli davanti ad un’auspicabile scelta specializzata futura, quando crescendo potranno cioè calcare la strada preferita verso la piena e vera pratica sportiva in senso stretto”.

Pugilato, karate, kung fu e tante altre nobili attrattive, dunque, quanto messo sul tappeto di sfida a Porto San Giorgio, con Vallesi affiancato nella gestione dei ragazzi intervenuti dai tecnici Nike come Adelmo Smerilli, Luigi Monteverde e Fausto Rocco. 

“Tutte le arti marziali richiedono costanza, ordine e disciplina, quindi è oltremodo importante che i ragazzi scelgano in modo consapevole e convinto – ha concluso Romanella – e sopratutto è necessario contare sulla collaborazione degli allenatori, che non devono mai avere fretta di costruire gli atleti per evitare il rischio, pessimo, di bruciare talento e passione”.

 

Fotogallery

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X