facebook twitter rss

Francesco Ciarpella prepara la
Sutor alla volta della capolista

SERIE C GOLD - Sulla scia inerziale dei due punti conquistati nel turno scorso sul parquet di Foligno, la Premiata si appresta ad accogliere il quintetto di Lanciano. Gli umori della vigilia in quota al numero 11 gialloblù, protagonista di un collettivo lanciato alla volta dei playoff
Print Friendly, PDF & Email

L’ala della Sutor, Francesco Ciarpella

MONTEGRANARO – Due punti d’oro quelli conquistati domenica scorsa dalla Sutor sul campo di Foligno; due punti che consolidano il quarto posto in classifica e regalano un po’ di ossigeno ai gialloblù in vista del rush finale di campionato.

Mancano in totale ancora sei partite all’appello, tutte sfide decisive che la Premiata dovrà approcciare nel migliore dei modi, a cominciare già da domenica in quello che a tutti gli effetti è il big match della giornata: Montegranaro – Lanciano.

In vista di questo importante appuntamento con la capolista scambiamo due parole con il numero 11 Francesco Ciarpella:

Ciarpella, cominciamo subito da domenica: vittoria sofferta che avete voluto portare a casa a tutti i costi…

“È esattamente così, una partita che sapevamo sarebbe stata dura perché Foligno veniva da un momento non facile e voleva tornare a vincere davanti al loro pubblico. Allo stesso tempo anche noi volevamo portare a casa i due punti per trovare continuità e soprattutto per agevolare il nostro cammino verso l’obbiettivo playoff”.

Primo quarto ed inizio secondo da dimenticare, poi la svolta: cosa è scattato nella vostra testa?

“Siamo partiti un po’ tesi e non siamo riusciti a prendere il controllo della partita, poi un moto d’orgoglio ci ha portati ad alzare la pressione sistemando così quelle che fino a quel momento erano state le nostre lacune difensive, e ciò ci ha portati a trovare con più fiducia la via del canestro”.

Decisivo è stato anche l’apporto della panchina, con Mosconi e Valentini su tutti che hanno indirizzato il match sui binari giusti…

“Si sicuramente il loro ingresso in campo ha aggiunto delle armi sia in attacco che in difesa alla squadra, ma penso sia scattato qualcosa nella testa di tutti che ci ha permesso di colmare il gap che si era creato fino a quel momento”.

Neanche il tempo di godersi la vittoria che domenica si torna a far sul serio: alla Bombonera arriva la capolista…

“Quella di domenica sarà una partita difficile ma ce ne sono state e ce ne saranno altre, Lanciano è tra le squadre più attrezzate del campionato come dimostra anche la classifica ma ci teniamo a far bene, soprattutto in casa nostra, davanti ai nostri tifosi. Venderemo cara la pelle e poi se ne usciremo sconfitti sarà solo per merito loro e non per demeriti nostri”.

All’andata fu una partita molto difficile, con gli abruzzesi che per quasi tutti i 40 minuti hanno dato l’impressione di essere in pieno controllo del match. Cosa deve cambiare rispetto ad allora?

“All’andata erano riusciti a controllare la partita per quasi tutta la sua durata, ma quel giorno la nostra prestazione fu macchiata anche dall’infortunio di Valentini che ci portò a soffrire la loro prestanza fisica sotto le plance. È proprio per questo che non penso ci siano grosse cose da cambiare: in questi mesi abbiamo fatto passi in avanti e cercheremo di approcciare la sfida nel miglior modo possibile, anche perché contro squadre di questo calibro c’è bisogno di una prestazione che sia ottima per tutti e 40 i minuti di gioco”.

Vincere per accorciare ancora di un passo la distanza che vi separa dalla post-season: in quale posizione le piacerebbe chiudere il campionato?

Vincere domenica ci permetterebbe di rimanere attaccati al treno delle migliori: è normale che a tutti piacerebbe arrivare fra le prime della classifica, ma considerato che fino ad oggi abbiamo giocato appena quattro-cinque partite con il roster al completo, è già un grande traguardo essere qui a lottare per avere il fattore campo a favore nei playoff”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti