facebook twitter rss

“Sulle vie della parità nelle Marche”, doppio riconoscimento per gli studenti del Carlo Urbani

PORTO SANT'ELPIDIO - Selezionati i lavori arrivati cercando di premiare l'innovazione, l'originalità, la complessità dei temi e i linguaggi utilizzati con l'obiettivo di riscoprire e valorizzare il contributo offerto dalle donne alla costruzione della società nella nostra Regione
Print Friendly, PDF & Email

 

Lunedì 18 febbraio 2019 presso la sede dell’Osservatorio di Genere a Macerata si è riunita la Commissione di valutazione del concorso didattico “Sulle vie della parità nelle Marche”, alla sua seconda Edizione. Il concorso regionale, collegato a quello di respiro nazionale promosso da Toponomastica femminile, è indetto dall’Osservatorio di Genere con il patrocinio della Commissione per le Pari Opportunità tra uomo e donna della Regione Marche (CPO) e del Consiglio delle Donne del Comune di Macerata, in collaborazione con il Sistema Museale dell’Università di Camerino, CGIL Marche, CISL Marche e UIL Marche.

Il premio “Percorsi di genere” Sezione A “Precorsi territoriali e ambientali” è andato al lavoro dal titolo “Amelia  Sorcinelli. Maestra e anima del Giardino d’Infanzia” a cura del 4D  accoglienza turistica dell’IISS “Carlo Urbani” di Porto Sant’Elpidio), un affascinante passeggiata attraverso la storia delle città che  passa per le biografie di donne esemplari. Per la  sezione D Il lavoro delle donne i premi sono stati due: uno per il  miglior progetto presentato dalle Scuole Primarie assegnato a “Maria  Montessori” della 2A indirizzo Montessori Istituto comprensivo “E.  Fermi” di Macerata; uno per il miglior progetto presentato dalle Scuole  secondarie di secondo grado andato ad “Alessandra Nibbi” realizzato dal  3°D liceo scientifico scienze applicate e da uno studente del 3° A liceo  scientifico tradizionale dell’IISS “Carlo Urbani” di Porto Sant’Elpidio.

La Commissione di valutazione – composta da Claudia Santoni e Loredana Guerrieri (Osservatorio di Genere), Ninfa Contigiani (Consiglio delle donne del Comune di Macerata), Valentina Ugolinelli (Commissione Pari Opportunità – Regione Marche), Alessandro Blasetti (Sistema Museale – Università di Camerino), Silvia Spinaci (Cisl), Michela Verdecchia (Cgil), Marina Marozzi (Uil) – ha selezionato i lavori arrivati cercando di premiare l’innovazione, l’originalità, la complessità dei temi e i linguaggi utilizzati con l’obiettivo di riscoprire e valorizzare il contributo offerto dalle donne alla costruzione della società nella nostra Regione.

Quali saranno i premi? Le scuole saranno premiate con delle opere grafiche realizzate ad hoc da a artiste Luisa Gianfelici, Elena Borioni, Daniela Scriboni e Stefania Ciucani che collaborano con l’OdG; con libri offerti dalla Regione Marche e dal Consiglio delle donne di Macerata e soprattutto con il viaggio a Roma per partecipare il 30
aprile alla premiazione del concorso nazionale “Sulle vie della parità” a cui i nostri bambini e bambine, ragazzi e ragazze accedono automaticamente. Alla premiazione dell’8 marzo parteciperanno degli ospiti di eccezione. Ci sarà la scienziata astrofisica Francesca Faedi, Dan Borgo Caratti, figlio dell’egittologa Alessandra Nibbi ma speriamo possano partecipare anche Orietta Maria Varnelli e Nunzia Cavarischia.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti