facebook twitter rss

A Carnevale la grande festa la fanno
ragazzi e famiglie di Psiche 2000

FERMO - All'incontro hanno preso parte anche il sindaco Calcinaro e gli assessori Giampieri e Torresi. Prossima iniziativa il corso di formazione “L’attimo tra l’emozione e il ricordo”, in 8 incontri a partire dal 12 marzo
Print Friendly, PDF & Email

Grande successo per “Carnevaliamo”, la festa di Carnevale organizzata nella giornata di giovedì dall’Associazione Psiche 2000 del Fermano presso il centro sociale Molini di Tenna.

L’associazione opera per la tutela, la promozione e la prevenzione della salute mentale, per il miglioramento della qualità della vita ed il supporto ai familiari delle persone con disagio psichico.

L’evento ha coinvolto oltre 100 ragazzi provenienti da vari servizi di riabilitazione del territorio, ospiti del gruppo famiglia di Porto San Giorgio e di San Girolamo di Fermo, educatori, familiari, volontari ed altri cittadini, che hanno trascorso un pomeriggio all’insegna del divertimento, della condivisione e della spensieratezza. La festa è stata allietata dall’animazione di Lallo e dall’energia delle ballerine di pizzica dell’Asd Energic Dance.

“Un ringraziamento particolare – commentano dall’associazione organizzatrice – va alla pizzeria La Focaccia di Molini di Tenna, nonché al sindaco Paolo Calcinaro e agli assessori Mirco Giampieri e Mauro Torresi, che sono intervenuti per salutare i partecipanti alla festa”.

L’associazione Psiche 2000, per voce della presidente Angela Pallotti, coglie anche l’occasione per dare appuntamento al corso di formazione “L’attimo tra l’emozione e il ricordo”, che si svolgerà presso la Casa delle Associazioni in via del Bastione a Fermo in 8 incontri a partire dal 12 marzo. Il corso, organizzato da Auser provinciale di Fermo, Auser volontariato di Fermo e Psiche 2000, con il supporto finanziario del CSV, sarà tenuto dal dott. Sandro Castelli, psicologo e psicoterapeuta, e avrà lo scopo di far conoscere gli elementi relativi alla demenza ed alla malattia di Alzheimer.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti