facebook twitter rss

“Palestra Nardi tolta all’Avis per il Carnevale
ma l’evento è in cartellone” Marinangeli
punta l’indice contro la giunta Loira

PORTO SAN GIORGIO - Il capogruppo della Lega in consiglio comunale: "Solidarietà al presidente Sandro Santanafessa e ai volontari dell'associazione. Anziché ragionare su una possibile soluzione alternativa, il partito del no e delle chiusure colpisce anche l'Avis purtroppo"
Print Friendly, PDF & Email

Marco Marinangeli

Debbo raccogliere come amministratore pubblico e come donatore di sangue, le lamentele dei tantissimi volontari dell’Avis, che quest’anno, per la prima volta dopo 18 anni consecutivi, non potranno organizzare la bellissima festa di carnevale per bambini“. Così il capogruppo della Lega in consiglio comunale Marco Marinangeli che punta l’indice contro l’amministrazione: “Da sempre questo evento rappresenta per l’associazione, un’occasione per favorire la socializzazione fra bimbi e anziani, per promuovere la necessaria e preziosa attività di volontariato svolta e, perché no, per raccogliere fondi per aiutare chi ne ha bisogno. L’amministrazione comunale ha vietato l’utilizzo della palestra Nardi con motivazioni di ordine tecnico, immagino legittime ma l’aspetto curioso è che l’evento è stato inserito nel cartellone delle manifestazioni comunali.

Inoltre l’associazione ha promosso l’iniziativa spendendo soldi e solo dopo, l’amministrazione comunale ha provveduto con una comunicazione scritta a pochi giorni dalla data prevista, a sottrarre la disponibilità della struttura. Confusione, approssimazione e superficialità politiche da parte dell’amministrazione comunale e a pagarne le spese un’associazione che andrebbe sempre sostenuta ed incentivata per la preziosa attività svolta a favore della comunità. Solidarietà al presidente Sandro Santanafessa e ai volontari dell’associazione. Anziché ragionare su una possibile soluzione alternativa, il partito del no e delle chiusure colpisce anche l’Avis purtroppo”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti