facebook twitter rss

Vince l’arte nel Carnevale
Edizione sangiorgese record
(FOTO E VIDEO)

PORTO SAN GIORGIO - L'edizione 2019 del Carnevale targato Fermo e Porto San Giorgio va in archivio. Il rogo di re Carnevale di fronte all'ex cinema Excelsior chiude una settimana di eventi. Ad aggiudicarsi il primo posto è stato il gruppo della scuola Borgo Rosselli
Print Friendly, PDF & Email

 

di Sandro Renzi

foto e video Simone Corazza

Con il rogo di Re Carnevale in piazze delle Marine, Fermo e Porto San Giorgio hanno salutato la festa più pazza dell’anno. A sfilare per la città, tra due cordoni di gente festosa sui due viali principali, ben 18 gruppi mascherati oggi pomeriggio, dieci da Porto San Giorgio, 4 da Fermo, 1 da Comunanza, 2 da Sant’Elpidio a Mare ed 1 pure da Porto Sant’Elpidio. Ad aggiudicarsi il primo premio è stata la scuola Borgo Rosselli che ha realizzato un gruppo dedicato all’arte. Tema” Leonardo Munch e Picasso Facciamo fracasso”. Al secondo posto si è classificata la scuola primaria De Amici  con Mito e Favola. Al gradino più basso l’istituto Canossiane con il Matrimonio dei merli a palazzo Canossa. Festa nella festa per i più piccoli, protagonisti assoluti di questa edizione di “Baraonda”, a cui hanno lavorato i due comuni ed il direttore artistico, Marco Renzi, centrando l’obiettivo, complice anche il meteo. Occhi puntati sulla nuova maschera Lu cucà, da quest’anno emblema del carnevale sangiorgese, che ha aperto la sfilata insieme ai due Re di Fermo e Porto San Giorgio, rispettivamente interpretati da Luigi Palloni e Roberto Luciani, ed alle tradizionali maschere fermane Mengone Torcicolli e Lisetta.  Centinaia le presenze. Coloratissimi i gruppi che hanno visto impegnati scuole, contrade, maestre e genitori nell’allestimento delle maschere. Sono stati toccati soprattutto i temi legati al mondo delle favole. “Un ringraziamento va a tutte le scuole ed ai gruppi che hanno lavorato per rendere questo evento memorabile -ha detto il sindaco Nicola Loira- più ricco e ancora più ricercato”. Sul palco anche gli assessori Elisabetta Baldassarri e Francesco Tota Gramegna che hanno premiato i primi tre gruppi arrivati.Alle 18, puntuale, il fuoco si è acceso invece sotto al fantoccio di Re Carnevale. Appuntamento al prossimo anno

Questo l’elenco dei partecipanti in ordine di sfilata che hanno animato la festa rivierasca: scuola infanzia Borgo Costa con “Basta un poco di zucchero”, scuola paritaria San Gaetano con “Alice nel paese delle meraviglie”, Rione squali-palio del mare di Porto Sant’Elpidio con “Gli dei dell’Olimpo”, scuola primaria Borgo Costa Petetti con “Noi…nell’incantato mondo Disney”, l’associazione Luce Viva di Sant’Elpidio a Mare con una “Tribù che balla”, la polisportiva Mandolesi con “L’allegra polisportiva”, il centro sociale San Marco con “Noi che..negli anni 60/70/80..”, la scuola primaria De Amicis con “Mito e favola”, Contrada Pila-scuola Sant’Andrea di Fermo con “Robot..in code”, l’istituto Canossiane con “Il matrimonio dei merli a palazzo Canossa”, il Biancoconiglio centro infanzia e doposcuola-contrada Capodarco di Fermo con “Alice e il bianconiglio”, scuola primaria Borgo Rosselli con “Oggi con Leonardo Munch e  Picasso facciamo fracasso”, scuola dell’infanzia Borgo Rosselli con “Biancaneve ed i centocinquantasette nani”, asilo bilingue Sarabanda con “Il villaggio di Babbo Natale”, La Zurla di Comunanza con “Pinocchio nel paese della zurla”, il ricreatorio San Giorgio con “We are the world”, il comitato quartiere Luce di Sant’Elpidio a Mare con “Disney world” ed infine la scuola primaria Salvano-contrada Torre di Palme  con “Un mondo a colori”

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti