facebook twitter rss

TiEmme, passa falso
in quel di San Severino

SERIE D - I locali dell'Amatori interrompono la striscia positiva dei ragazzi di coach Marilungo. In terra maceratese il mercoledì delle Ceneri gialloblù si spegne sul 67-63
Print Friendly, PDF & Email

La palla a due iniziale

SAN SEVERINO MARCHE (MC) – Inizia con un bagno di umiltà la quaresima della TiEmme Basket Fermo. Il “pellegrinaggio” a San Severino nel mercoledì delle ceneri non riesce a smaltire i bagordi del carnevale: dopo cinque vittorie consecutive la certezza di poter infilare la sesta si è scontrata contro il muro di Tortolini e compagni. Un promemoria per ricordarsi che non bisogna dare nulla per scontato, che quando le cose vanno bene e ci sono strisce positive non è detto che debba sempre continuare così; un modo per ricordarsi che “sei polvere, e alla polvere …”.

IL TABELLINO

AMATORI SAN SEVERINO 67: Foglia, Tortolini 17, Severini 8, Massaccesi 11, Potenza n.e., Grillo n.e., Rucoli 2, Ortenzi, Fucili 10, Cruciani (cap.) 19, Della Rocca, Giuliani. All. Sparapassi

TIEMME BASKET FERMO 63: Bernard 20, Poggi, Mezzabotta, Amelio 8, Santini 6, Cingolani 4, Luciani (cap.) 2, Malaspina 2, Ceregioli 2, Acquaroli 4, Sabbatini n.e., Meconi 15. All. Marilungo, vice Valentini

ARBITRI: Marconi di Ancona e Caforio di Chiaravalle (AN)

PARZIALI: 20-20, 15-17, 16-12, 16-14

PROGRESSIVI: 20-20, 35-37, 51-49, 67-63

LA CRONACA

La partita è stata simile, per chi se la ricorda, a quella di andata. Punteggio sostanzialmente pari per tutta la durata della gara fino ad alcuni episodi finali che hanno deciso la vittoria (e la sconfitta). Allora un errore degli Amatori ha consentito la vittoria alla TiEmme, ora i settempedani non hanno fallito i tiri finali, anzi hanno messo a canestro due triple consecutive anche in posizione difficile a pochi secondi dalla fine che ha stroncato le possibilità di rimonta dei gialloblù fermani.

Quello che è stato diverso, però, è l’organizzazione del gioco: allora si era in un periodo di ripresa da una crisi di gioco e i tifosi della TiEmme hanno visto soprattutto i segni positivi della squadra in ascesa; invece adesso sono balzati agli occhi gli aspetti negativi di un gioco lento in attacco, prevedibile, con molti errori e qualche incomprensibile svarione difensivo. Una squadra che è sembrata affidarsi esclusivamente alle giocate dei propri atleti più rappresentativi, cosa che ha consentito a Bernard, ad esempio, di conquistare il titolo di miglior realizzatore dell’incontro ma che non ha consentito alla squadra di vincerlo.

Nulla di compromesso, comunque. Bisogna ricordare che tutte le altre formazioni in lotta per il quarto posto in classifica hanno perso in questo turno di campionato, e anche la TiEmme, forse per solidarietà, si è accodata. Avuta la lezione ora non bisogna sottovalutare le prossime gare che se anche sulla carta possono essere abbordabili sul parquet non è detto che rispettino le previsioni. A partire dalla prossima, di sabato pomeriggio, contro i vicini della Victoria Basket. Un derby che non consente attenuanti indipendentemente dalla classifica di entrambe.

 

La delusione fermana a fine gara


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti