facebook twitter rss

Memorial “Laura Antonelli”:
Amandola si conferma
regina di Coppe

VOLLEY - Ricordata la memoria della giovane pallavolista scomparsa tragicamente lo scorso luglio con un quadrangolare andato in scena all'interno del palasport di Servigliano alla presenza di istituzioni civiche e sportive. In finale la Sibilglobe si è imposta 3-1 sulla Mano Design di Monte Urano
Print Friendly, PDF & Email

SERVIGLIANO – Nella splendida cornice di pubblico del palasport comunale si è concluso il primo trofeo “Laura Antonelli”, circuito femminile di volley, intitolato alla memoria della giovane pallavolista tragicamente scomparsa lo scorso luglio.

Dopo le semifinali mattutine, rispettivamente contro Pedaso e Le Querce Ascoli Piceno, finalissima tra le squadre della Sibilglobe Amandola (vincitrice anche della coppa di categoria nella scorsa stagione) e la Mano-Design Monte Urano di coach Tegazi. Le ragazze di Cupelli si sono confermate vincendo per 3-1 sulle forti atlete di Monte Urano, in una gara avvincente che ha appassionato il folto pubblico.

Dopo la gara, premiazioni e ricordi alla presenza della famiglia della giovane atleta Laura Antonelli. Presenti inoltre il sindaco Ferrante di Montappone, paese della compianta Laura ed il sindaco Rotoni di Servigliano che ospitava la finale.

Il presidente della Fip Carboni ha consegnato (ancora una volta) la coppa di categoria nelle mani della capitano delle sibilline, M.Giulia De Cesaris. Unico “problema” nella scelta della Mvp della finale: infatti i giudici non hanno saputo decidere per cui il premio di miglior giocatrice è finito ex-aequo nelle mani della giovane attaccante monturanese Concetti ed in quelle dell’opposta amandolese Federica Cupelli.

Ottimo l’arbitraggio dei giovani Totò e Buratti. Molta la commozione quando Carboni ed i due sindaci hanno ricordato la giovane tragicamente scomparsa, che è stata degnamente onorata dall’agonismo messo in campo da tutte le formazioni in campo per le final four.

 

Fotogallery

Le premiazioni al cospetto della famiglia Antonelli e delle autorità intervenute


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti