facebook twitter rss

Bloccato per un controllo,
aggredisce il comandante
dei carabinieri: gli trovano la droga

PORTO SANT'ELPIDIO - L'uomo che ha spintonato e sferrato un calcio al comandante della stazione dell'Arma, Corrado Badini, è stato così arrestato e denunciato per detenzione ai fini di spaccio, resistenza e violenza a pubblico ufficiale oltre che lesioni personali. Per il comandante 15 giorni di prognosi
mercoledì 13 Marzo 2019 - Ore 15:48
Print Friendly, PDF & Email

di redazione CF

Continuano incessanti i servizi antidroga dei Carabinieri del Comando Provinciale di Fermo su tutto il versante costiero. “In particolare i militari della stazione di Porto Sant’Elpidio, nella tarda serata di ieri – fanno sapere dall’Arma – hanno deciso di operare un controllo ad un noto pregiudicato del posto, che all’atto del controllo stesso, ha mostrato evidenti segni di agitazione.
L’uomo, vista la situazione, è stato invitato in caserma per approfondire il controllo. Nell’avvicinarsi all’auto dei carabinieri quell’uomo, però, ha sferrato un calcio al comandante dei carabinieri di Porto Sant’Elpidio, il maresciallo maggiore Corrado Badini, e successivamente uno spintone che ha fatto sbattere il comandante contro un muretto, procurandogli un forte trauma al bacino.

Il comandante dei carabinieri di Porto Sant’Elpidio, Corrado Badini

Vista l’aggressività del soggetto, si è così deciso di immobilizzarlo e condurlo immediatamente in caserma.
Giunti in caserma, dopo averlo fatto tranquillizzare, i carabinieri hanno proceduto con la perquisizione personale del fermato. E così sono state sequestrate  80 dosi di hashish e 13 di marijuana oltre a qualche contante provento di spaccio, per un totale di circa 30 grammi di stupefacente.
L’elpidiense è stato così tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio, resistenza e violenza a pubblico ufficiale oltre che lesioni personali.
Il comandante della stazione per fortuna, dopo essere ricorso alle cure mediche se l’è cavata con una contusione al bacino con lieve versamento e 15 giorni di prognosi“.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X