facebook twitter rss

“Aiutiamo il prossimo, facendo squadra”
Istituzioni, militari e forze dell’ordine
a confronto con gli studenti

MONSAMPIETRO MORICO - Un ringraziamento particolare è stato rivolto dal sindaco al presidente e al direttore della Steat, oltre che al Comune di Fermo per aver consentito il trasporto dei ragazzi dal capoluogo a Monsampietro Morico
giovedì 14 Marzo 2019 - Ore 08:49
Print Friendly, PDF & Email

Al seminario “La speranza oltre ogni confine”, svoltosi nella Sala Tamarindo di Monsampietro Morico, hanno preso parte partecipato, oltre alle autorità civili e religiose, anche quelle militari.

“In rappresentanza dell’Esercito, su disposizione del capo di Stato Maggiore – commenta il sindaco Romina Gualtieri – ringrazio il colonnello Maurizio Greco, capo di Stato Maggiore del Comando Genio, col. Acenzo Tocci, comandante militare Esercito Marche; in rappresentanza della Marina Militare, delegato dal capo di Stato Maggiore, il capitano di vascello Vito Surico; in rappresentanza dell’Aeronautica, disposta la rappresentanza da parte del colonnello Davide Salerno, comandante Centro Formazione Aviation English di Loreto, ed il colonnello Cocci; in rappresentanza del comandante generale della Guardia di Finanza, il colonnello Domenico Rizzo, comandante provinciale di Fermo; in rappresentanza del comandante generale dell’Arma dei Carabinieri, il tenente colonnello Antonio Marinucci, comandante provinciale di Fermo; il comandante tenente di vascello Ciro Petrunelli, ed il tenente colonnello dell’Aeronautica Rossano Principi; per il Comando dei Vigili del Fuoco il delegato dal comandante, il funzionario Marco Lambruschi”.

Numerosi anche gli studenti presenti, provenienti da diverse scuole del territorio: Giovanni Paolo II di Monsampietro Morico, Montottone, Servigliano, Montegiorgio, l’Artigianelli “Ricci” di Fermo (accompagnati dal direttore padre Sante), l’Ipsia e l’Itgc “Carducci” di Fermo (con le dirigenti Cristina Corradini e Patrizia Tirabasso), insieme al corpo docente ed al rappresentante dell’Ufficio Scolastico Regionale, dottor Iavarone.

“Tutti hanno potuto assaporare perle di saggezza – aggiunge la Gualtieri – in un connubio di esperienza proiettata al futuro da illustri relatori, che ci hanno onorato della loro presenza. Penso a monsignor Mario Lusek, al magnifico rettore della Politecnica delle marche Sauro Longhi, alla presidente della Provincia Moira Canigola e all’ospite d’onore il tenente colonnello Gianfranco Paglia, medaglia d’oro al valor militare e capitano del gruppo sportivo paralolimpico”.

Un motivo di gioia è stata la viva attenzione dei giovani, “trapelante dagli occhi e dalle domande poste ai relatori, cui sono estremamente grata per aver accettato l’invito per donare a ciascuno di noi riflessioni da cui ripartire per impegnarci quotidianamente con responsabilità, nello studio, nel lavoro, nel servizio al prossimo, valorizzando i talenti di cui ciascuno è portatore e facendo squadra, senza arrendersi mai”.

Il sindaco, da parte sua, ha rimarcato anche valori come la tenacia, l’impegno e la responsabilità, “anche oltre ogni confine, orgogliosi dell’Italia e dell’essere italiani”.

Un ringraziamento particolare è stato rivolto al presidente e al direttore della Steat, oltre che al Comune di Fermo per aver consentito il trasporto dei ragazzi dal capoluogo a Monsampietro Morico.

“Rilevante – conclude il primo cittadino – anche la partecipazione all’evento del Club degli Ufficiali delle Marche, rappresentato dal presidente generale Maurizio Leoni”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X