facebook twitter rss

«Non verrà tolto un euro ai cittadini»
Bilancio senza aumenti di tributi per le famiglie

FERMO - Nonostante la Finanziaria abbia previsto la possibilità di poter aumentare le tariffe, il Comune le ha lasciate invariate. Le considerazioni del sindaco Calcinaro e dell'assessore Febi
Print Friendly, PDF & Email

E’ stato convocato per martedì 19 marzo il Consiglio Comunale della Città di Fermo (ore 19 in prima convocazione, nella Sala Consiliare della Provincia di Fermo in viale Trento). 14 i punti all’ordine del giorno, fra questi l’approvazione del bilancio di previsione, oltre all’approvazione delle aliquote Irpef, Imu, delle tariffe Tari e la ricognizione della situazione finanziaria dei servizi pubblici a domanda individuale.

“Dopo anni di blocco, l’ultima Finanziaria ha previsto la possibilità di poter aumentare i tributi locali, ma l’Amministrazione Comunale di Fermo – ha detto il sindaco Paolo Calcinaro – ha deciso di lasciare invariate le tariffe e quindi di non togliere un euro ai cittadini”.

“Bilancio che, nonostante le difficoltà del momento, fa scelte di contenimento delle tariffe – ha dichiarato l’assessore al Bilancio Savino Febi – mantenendo sempre alta l’attenzione a situazioni particolari di famiglie e singoli cittadini in un’ottica di salvaguardia delle politiche sociali che il Comune può intraprendere, nonostante la rigidità strutturale di un bilancio condizionato da voci di costo costantemente rigide”.

Dunque, rimangono inalterate: le agevolazioni Imu sui contratti d’affitto a canone concordato (invece del 10,60 per mille rimane invariato al 7 per mille), le agevolazioni Tari per famiglie in difficoltà economiche con il bando che prevede un contributo e che verrà riproposto così come per le famiglie con studenti universitari fuori sede.

Invariate anche le tariffe per i servizi a domanda individuale, come mensa scolastica, trasporti scolastici e asilo nido. Invariata anche l’addizionale Irpef (con l’esenzione per redditi fino a 8.500 euro).

Verrà riproposto anche il baratto amministrativo, misura che è stata ben accolta e che offre la possibilità ai cittadini in difficoltà di poter saldare i propri debiti con il Comune circa le imposte e alcuni servizi, mettendosi a disposizione per eseguire lavori utili alla collettività, interventi di riqualificazione e di decoro urbano.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X