facebook twitter rss

Pepi stende la Futura 96 e
complica i piani per la salvezza

PROMOZIONE - L'attaccante giallorosso rientrato il mese scorso dall'Erasmus a Barcellona sigla il gol vittoria che rilancia gli uomini di Zannini in ottica playoff e inguaia la formazione capodarchese, che a cinque turni dal termine della regolar season si ritrova in piena zona playout
Print Friendly, PDF & Email

 

di Leonardo Nevischi

POTENZA PICENA (MC) – Allo “Scarfiotti” di Potenza Picena arriva la prima confitta della Futura 96 targata Stefano Cuccù. I capodarchesi, reduci dall’ottimo pareggio casalingo contro la HR Maceratese di sette giorni fa che quasi gli andava stretto, subiscono un’involuzione e cadono di misura, non approfittando del pareggio dell’Atletico Centobuchi e delle sconfitte di Aurora Treia e Palmense. Ora, a cinque turni dal termine della regolar season, la compagine fermana si ritrova in piena zona playout (terzultima), con il fiato del Montalto sul collo, che con la vittoria odierna riduce il divario ad un solo punto.

IL TABELLINO

POTENZA PICENA 1: Natali, Monaco (89’ Pepa), Sulce, Wahi, Ciaramitaro, Ionni (85’ Onorati), Mercuri, Micheli, Marcantoni (72’ Francesco Tomassini), Pantone (78’ Vecchione), Pepi. All. Gramaccini (squalificato Zannini)

FUTURA 96 0: Paniccià, Santarelli, Fiumaroli, Conte, Marzan (76’ Mannozzi), Islami, Gobbi, Mancini (79’ Smerilli), Cingolani (59’ Spinozzi), Giuliani, Diomea (76’ Basili). All. Stefano Cuccù

RETE: 32’pt Pepi

ARBITRO: Alessandro Ferretti di Jesi; assistenti Emanuele Bellagamba di Macerata, Alberto D’Ovidio di Pesaro

NOTE: Ammoniti Ciaramitaro, Ionni, Wahi, Islami. Spattatori 300 circa. Recuperi +1’+4’

LA CRONACA

Dopo un buon avvio dei padroni di casa, la gara si sblocca solamente alla mezzora quando Pepi di testa gira in rete l’assist al bacio di Ionni. Il match si mette, dunque, in discesa per il Potenza Picena che sfrutta la situazione di vantaggio per indirizzare l’incontro più sul piano fisico che su quello tattico. Di fatto, la Futura soffre la maggiore fisicità dei giallorossi e fatica ad affacciarsi dalle parti di Rudy Natali.

Nella ripresa un brivido per parte: prima (al 70′) i potentini sfiorano il gol del raddoppio che potrebbe chiudere i conti, con Micheli che sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina si vede respingere sulla linea di porta il suo colpo di testa, poi allo scadere (90′) capitan Natali mette in ghiaccio i tre punti sventando un velenoso calcio di punizione dei rossoblù.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X