facebook twitter rss

Prefettura, cambio al vertice
D’Alessandro ai saluti:
attesa per la Filippi

FERMO - Il 27 marzo l'attuale prefetto ai saluti. In arrivo la Filippi, quinto prefetto 'in rosa' per il Fermano
Print Friendly, PDF & Email

Maria Luisa D’Alessandro

Ci siamo. Se nei giorni scorsi la notizia è venuta a galla, oggi c’è anche una data. L’attuale prefetto di Fermo, Maria Luisa D’Alessandro saluta il Fermano. E si attende, per raccogliere il suo testimone Vincenza Filippi. D’Alessandro, infatti, comunica che “nel lasciare l’incarico in questa provincia” proprio il 27 marzo saluterà il Fermano. D’Alessandro, che lascia il Fermano per ricoprire lo stesso incarico a Sassari, è arrivata nel Fermano nel novembre del 2017 raccogliendo l’eredità di Mara Di Lullo. Sotto il suo mandato il territorio ha centrato diversi obiettivi, in primis l’istituzione della questura e dei comandi provinciali di carabinieri e guardia di finanza. E quindi il potenziamento della presenza delle forze dell’ordine sul territorio, un territorio ferito che lei ha vissuto in prima persona con i postumi del sisma.

Vincenza Filippi

Ora, dunque, dopo i saluti, si attende la data ufficiale di insediamento del nuovo prefetto, la Filippi appunto. Con già da ora un punto fermo: la prefettura fermana continua a parlare al femminile. Dopo la Zarrilli, primo prefetto di Fermo, si sono succedute alla guida dell’Ufficio territoriale del Governo, Mara Di Lullo, Anna Pagliuca, e Maria Luisa D’Alessandro, appunto. Ora Vincenza Filippi.

Già viceprefetto a Napoli, la Filippi, è stata coordinatrice del gruppo per la legalità e la sicurezza del grande progetto interministeriale Pompei. Ha lavorato all’Ufficio Antimafia della prefettura di Roma per oltre 13 anni e in diversi Uffici del dipartimento della Pubblica Sicurezza di Roma. Numerosi anche gli incarichi esteri come pure quelli legati a rapporti con organismi internazionali.

Vincenza Filippi sarà il nuovo prefetto di Fermo


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X