facebook twitter rss

CambiAMO M.U.sica all’attacco sulla sicurezza: “Amministrazione assente, siamo crocevia di furti”

MONTE URANO - Il movimento che si prepara a sfidare la maggioranza uscente alle prossime amministrative critico sulla sicurezza: "Le telecamere non bastano, abbiamo un corpo di polizia municipale decimato e perso la stazione h24 dei carabinieri nel silenzio più assoluto"
Print Friendly, PDF & Email

Dopo il furto occorso in centro alla parrucchieria Anselmi, e alla vigilia della presentazione del movimento civico in programma domattina, il gruppo civico di CambiAMO M.U.sica parte all’attacco a Monte Urano sulla sicurezza in città. “Assenza, è questa la sensazione che proviamo noi tutti in questo momento da parte di chi dovrebbe essere al nostro fianco – esordiscono i promotori del movimento – Viviamo in un paese dove il corpo di polizia municipale è decimato ed incapace di controllare il territorio per la mancanza di reintegro di personale. In questi anni abbiamo perso il presidio della stazione carabinieri h24 nel silenzio assordante delle istituzioni. Ormai il nostro amato paese è crocevia di furti nel territorio, dalle attività commerciali alle abitazioni. Inoltre negli ultimi 3 mesi abbiamo avuto un arresto per pedofilia e attività chiuse per spaccio di droga”.

Problemi, secondo la lista civica, dovuti alla mancanza di controllo che “non può essere sopperita soltanto da delle telecamere; sono sì un deterrente, ma non possono essere efficienti come degli uomini che vigilano su di noi. In meno di un mese, sono state colpite tre attività commerciali e sono ormai ricorrenti i furti nelle abitazioni di cittadini non più rassegnati. Il Sindaco più volte sollecitato dalle opposizioni ad intervenire sulla problematica sicurezza, aveva sempre cercato di minimizzare; solo dopo il furto subito nella propria abitazione sembrava averne preso finalmente un minimo di coscienza”.

Si contesta inoltre che “l’amministrazione uscente difficilmente si è schierata in questi anni dalla parte dei commercianti che chiudevano le proprie attività o venivano derubati, mai una parola se non per criticare iniziative sociali per recuperare la fiducia ormai persa. In 5 anni sono riusciti a realizzare un marciapiede elettorale, diventato oggetto di scherno dei cittadini sui social, nulla di più. L’ampliamento delle scuole elementari è un dono di un imprenditore proveniente dall’ illuminata Toscana, come ebbe giustamente a sottolineare il Prefetto all’inaugurazione. CambiAMO M.U.sica, sarà sempre al fianco di quei cittadini che oggi non si sentono rappresentati e tutelati da questa amministrazione”. Una promessa che si chiude con l’invito alla popolazione a partecipare, alle 11 di domenica mattina, all’inaugurazione della sede elettorale al civico 2 di viale Rimembranza, a fianco del bar Postacchini.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti