facebook twitter rss

Lotta all’abusivismo
nella ricettività turistica,
Malaigia: “Tuteliamo l’accoglienza”

POLITICA - L'interrogazione della consigliera della Lega: "Mi trova favorevolmente colpita la risposta ricevuta dall'assessore Pieroni circa la la volontà di affrontare in maniera incisiva la problematica"
Print Friendly, PDF & Email

“La qualità dell’accoglienza, punto di forza della nostra Regione è sempre stata garantita da un’offerta che rispetta le regole. Purtroppo, in questi ultimi anni stiamo però registrando su tutto il nostro territorio regionale la presenza di moltissime strutture turistico-ricettive abusive, con discutibili standard qualitativi, dal punto di vista strutturale e dei servizi erogati”. Così si esprime il consigliere regionale Lega Marche, Marzia Malaigia, che in Aula ha ricevuto rassicurazioni alla sua interrogazione posta proprio alla luce della preoccupante e sempre più estesa presenza di strutture ricettive paralberghiere totalmente abusive, gestite e sponsorizzate anche da portali stranieri del nord Europa.

“Mi trova favorevolmente colpita la risposta ricevuta dall’assessore Pieroni – continua la Malaigia – circa la la volontà di affrontare in maniera incisiva la problematica, attivando oltre all’attività già in essere, di controllo giornaliero sulla regolarità degli atti che pervengono dai Comuni, anche un progetto specifico con l’ufficio informatico, in modo da avere un più ampio raggio di controllo. E’ positivo incrociare le banche dati regionali con quelle di alcuni portali turistici, così da evidenziare eventuali strutture non autorizzate ma presenti online”.

“La campagna di monitoraggio, costante e articolata,- prosegue la Malaigia – è fortemente voluta dalle Amministrazioni comunali che mi hanno contattata, proprio al fine di essere aiutati in questo difficile compito di contenimento e contrasto del fenomeno. Ho per questo chiesto all’assessore anche di poter valutare la possibilità di un incremento in termini di potenziamento degli organici, per poter rafforzare l’attività di verifica già svolta dai Comuni sulle strutture presenti nei propri territori”.

“Un sistema che osserva le regole è garante non solo di qualità e cultura dell’accoglienza – conclude il consigliere Lega Marche – come attestano i livelli di eccellenza raggiunti negli anni nel nostro territorio per l’offerta variegata dei servizi, ma anche un dovere verso chi invece opera sempre più faticosamente nella piena legalità. Per mantenere alto il profilo delle nostre aree si rivela appunto fondamentale l’attività di monitoraggio. Continueremo a collaborare con i nostri sindaci e a tenere sotto controllo la situazione, consapevoli che legalità e osservanza delle regole contribuiscono a migliorare la qualità della vita e dell’immagine delle Marche e il rispetto dei nostri imprenditori, dei nostri concittadini e dei turisti che provengono da tutto il mondo”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti