facebook twitter rss

Parcheggi a pagamento, si cambia: non ci sarà l’appalto per la gestione

PORTO SANT'ELPIDIO - La riduzione di strisce blu nel territorio comunale ha portato ad un calo degli introiti, i costi di affidamento in appalto rischiavano di non coprire le spese
Print Friendly, PDF & Email

Diminuiscono le strisce blu e quindi gli introiti, così l’Amministrazione comunale torna sui suoi passi. Niente più gestione esterna per il servizio di parcheggio a pagamento a Porto Sant’Elpidio, come era stato invece ipotizzato nei mesi scorsi. La giunta, dopo aver valutato la convenienza di dare in appalto questa attività, ha ritenuto che si rischiasse di non coprire le spese per l’affidamento del servizio, visto che si è disposta dall’inizio del 2019 una consistente riduzione nel territorio comunale di spazi a pagamento. Anzichè una procedura di appalto, l’attività verrà affidata tramite concessione, con versamento di un aggio garantito alle casse comunali.

Le nuove linee d’indirizzo sulle strisce blu hanno previsto una riduzione di circa 100 posti auto rispetti agli anni passati, se si considerano le aree pedonalizzate a tempo pieno come via Cesare Battisti, i posteggi diventati liberi su via Principe Umberto ed ora anche l’abolizione del pagamento nel weekend all’area parcheggio di via Canada. Allo stato attuale sono rimasti solo 100 stalli per cui è previsto il versamento di un pagamento dalle 9 alle 12.30 e dalle 16 alle 20, esclusi festivi. Difficile, a questo punto, che si concretizzi la svolta digitale con nuove sperimentazioni tecnologiche che erano state ipotizzate in caso di gara d’appalto, con l’introduzione del pagamento via smartphone.

P.Pier.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti