facebook twitter rss

Chiosco e bagni
in piazza Bambinopoli
Bando per gestire l’intero parco

PORTO SAN GIORGIO - La giunta Loira ha dato il via libera alla realizzazione di un chiosco all'interno di piazza Bambinopoli. A carico del concessionario, che dovrà provvedere alla manutenzione dell'intera area, pure l'installazione di un blocco di bagni pubblici. Il canone annuo partirà da 5mila euro.
Print Friendly, PDF & Email

piazza Bambinopoli

di Sandro Renzi

Spalle al mare, l’area in cui sorgerà il nuovo chiosco a piazza Bambinopoli si trova a sinistra. A ridosso di viale della Vittoria. E’ qui che verrà realizzato ed avrà una dimensione di 25 o 27 mq ed una forma che potrà variare, preferibilmente, comunque, esagonale o ottagonale. E’ la giunta Loira ad aver dato l’ok di massima all’affidamento in gestione di tutta la piazza e ad auspicare che la procedura per la scelta del concessionario si chiuda entro giugno. Sarà, almeno tra metà aprile e  metà ottobre, una zona molto sorvegliata, sebbene già ora un contributo in tal senso arrivi dalle telecamere. Sono questi infatti i sei mesi “canonici” che l’amministrazione ha individuato come obbligatori per l’apertura del chiosco. Otto ore al giorno per la somministrazione di bevande, non in vetro, ed alimenti. L’atto di indirizzo questa volta è molto rigoroso. L’area che si intende infatti concedere ai privati è di circa 4.000 mq interamente curati dal concessionario che dovrà provvedere alla pulizia ed alla manutenzione dei servizi, dell’area giochi e dei bagni pubblici che sorgeranno nella parte a nord, tra viale della Vittoria e via Battisti.

Chi parteciperà al bando deve sapere che l’acquisto e l’installazione del chiosco avverranno a sue spese, esattamente come per i servizi igienici per i quali viene suggerito un manufatto in legno ed acciaio. Il blocco bagni avrà invece una dimensione di 5 metri per 2,40 ed uno riservato ai disabili. Altro onere a carico del privato sarà la piantumazione di 4 palme Washingtonia filifera di almeno 4 metri di altezza, da posizionare in corrispondenza delle palme tagliate, ed i 1 esemplare di carrubo. Sempre il privato dovrà “a propria cura e spese durante il periodo di apertura del chiosco provvedere alla pulizia giornaliera dei servizi igienici (e alla loro manutenzione e mantenimento, compresa la riparazione derivante da eventuali danni di tipo accidentale o doloso ai manufatti ed impianti”, garantire la custodia dell’area affidata in concessione nonché la pulizia di tutta la piazza “Bambinopoli” con onere di manutenzione e mantenimento, compresa la riparazione derivante da eventuali danni di tipo accidentale o doloso ai giochi presente nella piazza”.

Quanto ai tempi, la durata è calcolata su 6 anni eventualmente prorogabili di altri 3. Il canone a base di gara è stato fissato dalla giunta Loira in  5.000 euro annui. Resta inteso che il comune pretende l’accesso gratuito e libero alla collettività “sia all’interno della piazza che nella parte dove è ubicato il chiosco bar e l’utilizzo libero dei servizi igienici pubblici da parte di tutti i cittadini” si legge nella delibera che, guardando alla vocazione di questi spazi, destinati ad ospitare soprattutto famiglie, vieta il posizionamento “all’interno o all’esterno del chiosco delle slot machine e di giochi elettronici di qualsiasi genere, oltre alla vendita di tagliandi “gratta e vinci“.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti