facebook twitter rss

Ripascimento, lavori tra maggio e giugno:
in arrivo 28.000 metri cubi di ghiaia

PORTO SANT'ELPIDIO - Il sindaco Franchellucci fa il punto: "Dal 2 maggio si completerà il primo lotto dei lavori, è in corso la gara d'appalto per la seconda parte dell'intervento, che verrà effettuata prima dell'inizio dell'estate"
Print Friendly, PDF & Email

di Pierpaolo Pierleoni

Saranno effettuate tra maggio e la prima metà di giugno le operazioni di ripascimento di ghiaia sul lungomare sud. Poco più di un mese per completare il primo lotto, avviato l’estate scorsa, ed effettuare il secondo, per un deposito complessivo di 28.000 metri cubi di materiali, ad aggiungersi ai 3.000 già versati a luglio 2018. A renderlo noto il sindaco Nazareno Franchellucci, dopo un incontro avuto stamattina col prof Alessandro Mancinelli, che ha seguito le operazioni di ripascimento ed ora è incaricato della progettazione delle scogliere emerse, l’obiettivo che come noto Porto Sant’Elpidio mette al primo posto per risolvere definitivamente il problema dell’erosione.

“La Regione ha concluso le autorizzazioni sui due lotti di ripascimento – spiega il primo cittadino – A livello quantitativo abbiamo complessivamente autorizzati 31.000 metri cubi di materiale. Dentro al primo lotto, lo stralcio dell’estate scorsa è stato di 3.000 metri cubi, si compone di 19.000 metri cubi, quindi ne saranno versati altri 16.000 mila e si inizierà il 2 maggio. Faremo passare la Pasqua e l’evento del giorno della festa dei lavoratori, poi si partirà con la ditta Calora che si è aggiudicata l’opera. In Provincia è inoltre in corso la gara per l’aggiudicamento del scondo lotto e a cavallo tra maggio e prima metà di giugno sarà effettuato questo secondo intervento, per una quantità di 12.000 metri cubi. In ogni caso si completeranno i lavori prima dell’inizio dell’estate per non arrecare disagi ai balneari ed alle attività. L’aspetto positivo è che eventuali ribassi d’asta, come si è già fatto col primo lortto, potranno essere immediatamente utilizzati per andare ad aumentare i quantitativi di materiale per il ripascimento della spiaggia”.

Il primo lotto, di cui una parte è stata effettuata l’anno scorso, riguarda il tratto di costa all’altezza degli stabilimenti Vaca Paca, Pepenero, Kookà e spiaggia libera immediatamente a sud. Nel secondo lotto è interessata la parte di arenile in coorispondenza delle concessioni Splash, Luna Rossa, Amphibious, Trentasette, Storione, Salè, spiaggia libera, Konkobà e Movida. Una parte dei materiali sarà infine depositata sul lungomare centro, all’altezza degli chalet Il Veliero e Tropical, anch’essi pesantemente interessati dai fenomeni erosivi. Scadevano il 1 aprile i tempi per presentare la domanda di partecipazione della procedura negoziata, nei prossimi giorni si procederà all’aggiudicazione.

Dopo il colloquio con il prof. Mancinelli, Franchellucci fa anche il punto sulla questione scogliere emerse. “Il tecnico mi ha aggiornato sulla redazione dello studio sulla realizzazione dell’opera. Entro l’estate sarà pronto il progetto preliminare. Nel bilancio di previsione, come avevamo concordato con la Regione Marche, abbiamo previsto di finanziare con mutuo la progettazione definitiva ed esecutiva, per una somma di 400.000 euro, così che per l’autunno avremo completato la parte di nostra competenza, poi attenderemo che arrivi la prima tranche del finanziamento”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti