facebook twitter rss

La Montagnola pronta alla
nuova stimolante stagione

CICLISMO - Il longevo sodalizio di Porto Sant'Elpidio, con un cambio al comando delle operazioni di vertice, presenta ai nastri di partenza del 2019 tante giovani promesse delle due ruote
Print Friendly, PDF & Email

PORTO SANT’ELPIDIO – Presso il ristorante San Crispino, in una atmosfera pacata, ma allo stesso tempo gioiosa, è stato presentato il G. C. La Montagnola, una società ciclistica che conta 46 anni di attività e che da sempre si è rivolta ai giovani ciclisti.

Una bella serata che ha coinvolto i ciclisti in erba, i genitori e una società che ha voglia di continuare a fare bene. Gli onori di casa sono stati fatti dal nuovo presidente Sandro Cerretani, che ha rilevato dopo venti anni alla guida di questa società Franco Di Chiara. Al suo fianco il presidente provinciale Fci Marco Lelli da sempre vicino alle sorti di questa compagine ciclistica. La società ha voluto ringraziare lo sponsor primario, Autotrasporti spedizioni Moretti che nell’occasione era rappresentato da Marcello e Nazzareno Moretti. Poi è toccato alla presentazione dei giovani ciclisti, saranno in 12 a portare in alto il nome del G. C. La Montagnola. La rosa: G0 Leonardo Kociasi, Aurora Virgulti, Fausto Santarelli, Francesca Medori e Matteo Cameli. G2 Ratsa Sorescu. G3 Kristian Kociasi, Giacomo Medori e Ritej Mistiri. G4 Manuel Caccavallo e Kaspriot Lomai. G5 Gaia Ciciretti.

Direttore Sportivo: Vittorio Trovellesi, Accompagnatore e responsabile: Gianfranco Doria.

A livello organizzativo è stato presentato il memorial Nello Marchionni e Nazzareno Trobbiani, una gara per la categoria giovanissimi che si svolgerà a Giugno presso la zona artigianale Brancadoro a Casette D’Ete. In programma ci saranno altre manifestazioni, una ad agosto a Porto Sant’Elpidio con data ancora da destinarsi. Alla fine è arrivato il brindisi beneaugurante per una stagione che sta per iniziare con la voglia di continuare a fare bene.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti