facebook twitter rss

La Futura fa suo il derby con la Sangio,
ora la salvezza è ad un passo

PROMOZIONE - Pirotecnico 2-3 tra la già retrocessa formazione di Porto San Giorgio e la compagine di Capodarco, in piena lotta per non disputare gli spareggi retrocessione. Vantaggio rossoblù, rimonta nerazzurra e ad un minuto dal termine controsorpasso ospite. Decisive le scelte in corso d'opera di mister Cuccù che manda in campo Mannozzi e Giuliani, autori delle due reti valse la vittoria finale
Print Friendly, PDF & Email

Riccardo Cingolani

 

di Leonardo Nevischi

PORTO SAN GIORGIO – Si deciderà tutto negli ultimi 180 minuti. La salvezza della Futura 96 passerà per Treia: mercoledì l’Aurora al Postacchini di Capodarco ed il 25 aprile la trasferta a Chiesanuova. Grazie al secondo successo consecutivo (2-3) maturato contro i cugini della Sangiorgese, gli uomini di Stefano Cuccù potranno essere artefici del loro destino.

IL TABELLINO

SANGIORGESE 2 (3-4-3): Menghi; Gomez (34’ st Salvatori), Servera, Greco; Diagne, Ricci (10’ st Cebada), Ndoye, Camacho (43’ st Oliva); Juan Garbuio (20’ st Travaglini), Amadike (1’ st De Carolis), Joel Garbuio. All. Roberto Buratti

FUTURA 96 3 (4-4-2): Paniccià; Santarelli, Gobbi, Marzan, Fiumaroli; Islami, Mancini (5’st Giuliani), Conte, Francesco Basili (1’st Dionea); Capiato (1’ st Mannozzi), Cingolani (45’ st Smerilli). All. Stefano Cuccù

ARBITRO: Andrea Traini di San Benedetto del Tronto; assistenti Marco Mangiaterra di Macerata, Laura Gasparini di Macerata

RETI: 1’pt Cingolani, 44’ pt Greco, 13’st (R) Camacho, 22’ st Mannozzi, 43’ st Giuliani.

NOTE: Ammoniti Santarelli, Cingolani e Conte.

LA CRONACA

Gara ricca di emozioni, colpi di scena e ribaltamenti di fronte quella andata di scena al Comunale Nuovo di Porto San Giorgio. Dopo solo un giro di lancette la Futura 96 apre le marcature con Riccardo Cingolani, che torna al gol dopo 43 giorni di digiuno. La Sangiorgese, seppur già matematicamente retrocessa in Prima Categoria non demorde e allo scadere della prima frazione perviene al pari con un preciso colpo di testa di Greco.

Nella ripresa i nerazzurri mettono la freccia e sorpassano grazie al calcio di rigore trasformato da Camacho. I capodarchesi avrebbero l’opportunità di pareggiare favorendo anche loro di un penalty, ma dagli undici metri Cingolani si lascia ipnotizzare da Menghi. Negli ultimi venti minuti, però, gli ospiti concretizzano il controsorpasso trovando prima la rete con un rasoterra al bacio di Mannozzi, la seconda consecutiva, poi con la zampata risolutrice in mischia di Giuliani.

 

La classifica aggiornata del girone B di Promozione


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X