facebook twitter rss

Da dipinto a stoffa per il corteo storico:
Fiorenza e Tre Elle premiano
le migliori idee degli studenti

FERMO - Seconda edizione della Borsa di Studio “Il Giglio D’Oro”, progetto presentato al Liceo Artistico e promosso dalla Nobile Contrada Fiorenza in collaborazione con l’azienda fermana
Print Friendly, PDF & Email

È stata presentata nell’aula magna del Liceo Artistico “Preziotti-Licini” di Fermo, la seconda edizione della Borsa di Studio “Il Giglio D’Oro”, progetto promosso dalla Nobile Contrada Fiorenza in collaborazione con l’azienda fermana DACA Vetrina d’Autore.

Dopo il successo della passata edizione, che ha visto la figura storica di Oliverotto Euffreducci protagonista degli elaborati realizzati dagli studenti del Liceo Statale “Annibal Caro” di Fermo, la Borsa di Studio “Il Giglio d’Oro” si ripropone come importante opportunità per i giovani studenti del Liceo Artistico “Preziotti-Licini” di Fermo, di riscoprire la storia e la tradizione del territorio in cui vivono.

Tema degli elaborati per l’edizione 2018/2019 saranno gli stendardi delle corporazioni dei cappellai e dei tessitori, due antiche arti che hanno tracciato la storia dell’economia fermana fin dal medioevo e che tutt’oggi vengono rappresentate nel corteo storico della Cavalcata dell’Assunta come corporazioni della Nobile Contrada Fiorenza.

Ad aprire la conferenza è stato il Priore Lorenzo Giacobbi che, nel ringraziare tutti coloro che hanno collaborato e reso possibile lo sviluppo di questo ambizioso progetto, ha voluto porre l’accento sull’importanza storico culturale dell’iniziativa “Siamo davvero fortunati a vivere in una Città ricca di storia e di tradizione come Fermo e la Borsa di Studio “Il Giglio D’Oro” vuole essere un ulteriore stimolo alla riscoperta del nostro passato sia per gli studenti che vengono da altre città sia per quelli fermani. A quest’ultimi il mio augurio più grande è che ciascuno abbia l’opportunità di vivere appieno la vita della propria Contrada, riscoprendo così tramite esse il valore delle nostre tradizioni e la ricchezza culturale che abbiamo con la Cavalcata dell’Assunta.”

La valenza del progetto è stata subito accolta di buon grado dal Dirigente Scolastico Stefania Scatasta che ha voluto ringraziare la Contrada Fiorenza per l’occasione offerta ai suoi studenti “Siamo sempre molto aperti ad iniziative culturali che provengono da realtà al di fuori del mondo scolastico – ha commentato la Scatasta – e non potevamo di certo rifiutare la partecipazione a questa Borsa di Studio che permetterà ai ragazzi del biennio di esprimere, attraverso la pittura, le loro emozioni e la loro fantasia attraverso un percorso di ricerca e studio della storia e cultura fermana”

Fondamentale la partecipazione dell’azienda fermana Tre Elle che con il suo marchio DACA Vetrina D’Autore ha voluto sostenere per il secondo anno consecutivo questo progetto “La ricerca del bello attraverso l’espressione artistica e manuale ha caratterizzato il mio percorso professionale e lavorativo – ha dichiarato Stefano Luzi titolare dell’azienda – credo fortemente nei giovani e nelle loro potenzialità, sono sicuro che verranno fuori dei bellissimi elaborati. Da fermano e soprattutto da contradaiolo di Fiorenza, è stato per me un piacere confermare il supporto della nostra azienda a questo progetto”

A testimoniare il valore dell’iniziativa anche l’Assessore alla Cultura del Comune di Fermo Francesco Trasatti “Un grande ringraziamento da parte dell’amministrazione alla Contrada Fiorenza che si è dimostrata ancora una volta molto attiva in iniziative di livello come questa, volta alla promozione e alla crescita della Cavalcata dell’Assunta. La riscoperta della propria storia e delle proprie tradizioni ha una valenza culturale notevole che giova a tutto il territorio”

“Il Giglio d’Oro” prevede quest’anno una Borsa di Studio del valore di € 600 che sarà assegnata al miglior elaborato, realizzato singolarmente o in gruppo. I dipinti vincitori, saranno poi realizzati su stoffa per partecipare al corteo storico in occasione della Cavalcata dell’Assunta come gonfaloni di corporazione della Contrada Fiorenza.

La commissione di giuria, i nominativi dei cui membri saranno resi noti dopo al termine della presentazione degli elaborati, sarà presieduta da Sandro Pazzi, pittore ed incisore di fama mondiale e contradaiolo di Fiorenza, già artista del Palio 2006 della Cavalcata dell’Assunta “Per me è un onore far parte di questa bellissima iniziativa essendo stato io stesso prima studente e poi docente del Liceo Artistico” – ha dichiarato Pazzi – “faccio un grande in bocca al lupo a tutti gli studenti che parteciperanno, consapevole della grande potenzialità e creatività che i giovani di oggi possono riuscire ad esprimere”.

Soddisfatta anche Laura Mascetti, segretario di giuria e membro del Direttivo della Nobile Contrada Fiorenza “Speriamo vivamente in un’ampia partecipazione degli studenti come avvenuto lo scorso anno. Per la nostra Contrada la qualità di questo progetto è un vanto su cui crediamo fortemente e che vorremmo diventasse una tradizione a livello cittadino”.

Per partecipare alla Borsa di Studio “Il Giglio d’Oro” sarà necessario inviare l’adesione entro 15 aprile, mentre la scadenza per l’invio degli elaborati è fissata al 30 aprile. Info e modalità di partecipazione consultabili sul sito www.nobilecontradafiorenza.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti