facebook twitter rss

Giovanissimi in rampa di
lancio con il Trofeo Guneson

CICLISMO - Torna l'appuntamento con le due ruote dedicate ai teneri sportivi in erba. Circa centottanta i partecipanti di età compresa tra i 6 e gli 11 anni provenienti da Marche, Abruzzo e Umbria. Evento promosso dall’Asd Mountain Bike patrocinata dall'assessorato allo sport di Porto Sant'Elpidio
Print Friendly, PDF & Email

PORTO SANT’ELPIDIO – Domenica 14 aprile appuntamento davanti allo chalet Guneson sul lungomare centro di Porto Sant’Elpidio per la 13^ Edizione dell’omonimo Trofeo.

Partenza prevista alle ore 15,00 per la prima gara riservata ai bambini di 6 anni che percorreranno il circuito cittadino di via Mameli, viale della Vittoria e viale Trieste.

In totale sono circa 180 i partecipanti di età compresa tra i 6 e gli 11 anni provenienti da Marche, Abruzzo e Umbria. L’evento è promosso dall’Asd Mountain Bike presieduta da Sauro Mazzante, che precisa quanto segue.

«Il Trofeo Guneson è dedicato alla memoria di Alida Pepa e Ivano Di Lupidio, due nostri concittadini che tanto hanno dato al ciclismo e alla società. Il tema di quest’anno sarà la sicurezza stradale. Un impegno che l’associazione Mountain Bike porta avanti da due anni e per il quale avremo il piacere di ospitare la testimonial Patrizia Labardi, ciclista montegiorgese reduce da un grave incidente stradale avvenuto prima di Natale».

Oltre al Trofeo Guneson i partecipanti potranno aggiudicarsi i Trofei: Famiglia di Lupidio, Alida Pepa e Studio Design Bad di Buccolo Amedeo. Sarà presente il canale Tvrs con servizio dedicato.

«Il valore di queste manifestazioni è come sempre doppio». Sostiene l’assessore allo Sport e Turismo Elena Amurri. «Da una parte la diffusione della pratica sportiva, particolarmente apprezzabile visto che si parla di bambini dai 6 agli 11 anni e dall’altra il valore promozionale per il nostro territorio vista l’affluenza di piccoli ciclisti e famiglie dalle regioni limitrofe. Ringrazio l’Asd Mountain Bike che da ben 13 anni porta avanti questa iniziativa inserendola nella tradizione sportiva primaverile di Porto Sant’Elpidio. Faccio il mio in bocca al lupo agli atleti in gara e li invito, insieme alle loro famiglie a ritornare da noi per il prossimo Primo Maggio per godere della festa e del nostro lungomare non solo dal punto di vista sportivo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti