facebook twitter rss

Atletica Sangiorgese regina
del 24° Trofeo Città di Fermo

ATLETICA - I giovani atleti della compagine sangiorgese hanno chiuso nettamente in testa la prova riservata alle categorie promozionali, davanti alla squadra di casa e all’Atletica Fabriano. Sono state ben sei le vittorie individuali.
Print Friendly, PDF & Email

PORTO SAN GIORGIO – L’Atletica Sangiorgese “Renato Rocchetti” e il Team Atletica Marche sono stati incoronati regina e re del “24° Trofeo Città di Fermo”. La Sangiorgese ha chiuso nettamente in testa la prova riservata alle categorie promozionali, davanti alla squadra di casa e all’Atletica Fabriano. I giovani atleti della compagine sangiorgese hanno ottenuto sei vittorie individuali: Matteo Tassetti, già primatista regionale indoor, miglioratosi ancora nel salto in lungo, 5,24 m, con il compagno di squadra Filippo Angelini secondo; Francesca Cuccù, prima al traguardo dei 300 m cadette in 43’’15; Maria Sole Santarelli, oro nei 600 m ragazze in 1’49’’34; Pietro Crosta che, con il tempo di 1’46’’30 ha preceduto l’altro sangiorgese Filippo Tarantini nei 600 m al maschile; Claudia Boccaccini, che dopo il 4,97 m nel lungo ha fatto il bis nel salto con l’asta.

Buoni risultati sono stati siglati anche da Matteo Orazi, terzo nei 300 m cadetti (40’’06) e dalle staffette 4×100 m: le cadette Montelpare, Terrenzio, Splendiani e Ribichini; le ragazze Pomioli, Mora, Damiani, Santarelli; i ragazzi Angelini, Tarantini, Rogante, Crosta.

La TAM Porto San Giorgio – Osimo – Corridonia si è imposta invece in volata sulla Saf Fermo e l’Avis Macerata nella classifica assoluta. A guidare la spedizione TAM c’era il martellista pluricampione italiano e pluriprimatista regionale e nazionale Giorgio Olivieri, che ha fatto volare l’attrezzo a 73,20 m. Edoardo Giommarini è volato più in alto di tutti nell’asta, 3,90 m, davanti ad Emanuele Ghergo, salito fino a 3,60 m; doppietta anche nel salto triplo con Silvia Del Moro, 11,31 m, e Alena BinniIlaria Del Moro ha vinto la gara del lancio del giavellotto, 35,83 m. Da segnalare anche le prove di Daniele Pennacchietti, 2’43’’43 sui 1000 m, Benedetta Saracchini, 30,84 m nel giavellotto allieve, e delle staffettiste Trillini, Cuccù, Del Gatto, Binni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti