facebook twitter rss

Apertura ‘immediata’ di attività
di somministrazione alimenti e bevande,
c’è l’ok di sindaco e consiglio

PORTO SANT'ELPIDIO - Ok del primo cittadino Nazareno Franchellucci e dell'assise comunale, all'unanimità, di non sottoporre a rilascio di autorizzazione l'apertura delle attività di somministrazione di alimenti e bevande. Si potrà avviare una nuova attività solo con la Scia
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco Franchellucci ha accolto la richiesta della Confcommercio Marche Centrali di Porto Snat’Elpidio di non sottoporre a rilascio di autorizzazione, l’apertura delle attività di somministrazione di alimenti e bevande.
“Essere sottoposti al rilascio dell’autorizzazione per bar, ristoranti e pubblici esercizi in genere – spiegano dall’associazione di categoria – significava rallentare di 30 giorni l’apertura dell’azienda; ora con il nuovo regolamento approvato ad unanimità dal consiglio comunale si potrà avviare una nuova attività solo con la Scia (segnalazione certificata di attività) così come previsto dalla legge nazionale.
L’adeguamento del Comune di Porto Sant’Elpidio agli standard amministrativi, già in vigore in tutte le altre città delle Marche, ha mostrato la volontà di dotare i pubblici uffici di tutti quegli strumenti idonei per alleggerire il carico burocratico delle aziende e snellire le procedure per le aperture di nuove attività.
Il direttore di Confcommercio Marche Centrali, Massimiliano Polacco, ringrazia tutta l’amministrazione comunale di Porto Sant’Elpidio per la celere risposta alla richiesta avanzatale e comunica che i propri uffici di Via Principe Umberto 119 sono a disposizione delle start up per consulenze personalizzate alle neo imprese e finanziamenti agevolati e a fondo perduto che la Regione Marche sta per varare”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti