facebook twitter rss

Bandiera blu 2019, Alati categorico:
“Il controllo sui fossi non spetta alla Ciip
ma a Provincia e Consorzio di bonifica”

FERMO - Il presidente della Ciip: "La Ciip ha sempre fatto, e continua a fare, il suo dovere. Anzi, spesso facciamo anche più del dovuto. Ricordo che a Fermo abbiamo speso milioni di euro. Devo constatare che l'essere chiamati sempre in causa senza motivo sta creando qualche malumore tra i dipendenti"
Print Friendly, PDF & Email

Poche parole ma chiare e dirette. Il presidente del Ciip, Giacinto Alati, alla richiesta di spiegazioni sul controllo dei fiumi e dei fossi, va diretto al dunque, al cuore delle competenze: “I fossi non li deve controllare la Ciip quanto piuttosto il Consorzio di bonifica e la Provincia. Sarò anche più specifico: in caso di fiumi di prima categoria il compito spetta alla Regione, per quelli di seconda categoria a Consorzio e Provincia”.

Perché il chiarimento tranchant del presidente? Semplice. Perché l’assessore all’ambiente sangiorgese, Massimo Silvestrini, a margine della conferma che la città quest’anno non riceverà la Bandiera blu ha chiesto proprio a Ciip e a Regione “quali lavori vanno effettuati” (leggi l’articolo).

“La Ciip ha sempre fatto, e continua a fare, il suo dovere. Anzi, spesso facciamo anche più del dovuto. Ricordo che a Fermo abbiamo speso milioni di euro. Devo constatare che l’essere chiamati sempre in causa senza motivo sta creando qualche malumore tra i dipendenti”.

 

Bandiere blu ‘amare’: Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio senza riconoscimento Si salvano Fermo e Pedaso


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti