facebook twitter rss

Mezzo secolo di progressi tecnologici
raccontato dal fisico Silvano Concetti

FERMO - Ex allievo del Montani, parteciperà venerdì 26 aprile nella Sala Olivetti del Miti all’iniziativa inserita nelle celebrazioni del 165° anniversario di fondazione dell’Istituto
Print Friendly, PDF & Email

Il fisico Silvano Coccetti, ex allievo del Montani, venerdì 26 aprile chiuderà la VI edizione della rassegna “Scienza & Tecnologia al Montani di Fermo – la Scuola incontra Università e Aziende”. Titolo della lezione-conferenza – che si terrà nella Sala Adriano Olivetti del Museo M.I.T.I. in via Padre Serafino Marchionni, con inizio alle ore 11,30 – sarà “Dalle valvole termoioniche ai circuiti integrati, 50 anni di progressi tecnologici”.

Nell’incontro, dedicato agli studenti e agli insegnanti dello storico Istituto ma aperto a docenti e studiosi di altre realtà scolastiche (e non solo) della città e del territorio, un ex studente racconterà mezzo secolo di vita lavorativa (1969-2019) partendo dai primi approcci, dalla comunità di Fermo alla realtà di Milano di fine ’69. La principale esperienza a inizio carriera è come progettista di circuiti integrati alla STMicroelectronics, in cui affiora anche il rapporto tra le aziende e i neo assunti: la risorsa umana come investimento a lungo termine. Dopo i primi progetti in STM e l’interazione con i reparti produttivi Coccetti tratterà i circuiti integrati nel mondo dell’elettronica e l’evoluzione della televisione: dalle valvole ai microprocessori. Evidenzierà, inoltre, l’importanza della comunicazione tra scuola/università e aziende di alta tecnologia per ridurre i tempi di inserimento del personale e per l’indirizzo professionale. L’ex allievo si soffermerà poi sulla costituzione della joint venture italo francese STM-Thomson e le problematiche vissute nella rivoluzione organizzativa e amministrativa: il cambiamento come opportunità. Infine, nel febbraio 2019, la nascita della start-up HERS per la ricerca e lo sfruttamento delle energie nascoste nei sistemi industriali, di cui Silvano Coccetti è amministratore delegato.

Questo il ricco curriculum del relatore: nato a Force nel 1950, si diploma in Telecomunicazioni al Montani nel 1969, si laurea in Fisica all’Universita’ degli Studi di Milano nel 1975. Come perito è assunto alla GTE Telecomunicazioni, nel 1974 entra alla ST Microelectronics, dove raggiunge il livello di Dirigente nel 1989. Dal 2013 al 2018 è Direttore della progettazione elettronica per sistemi automatici smistamento merci presso la Fast Man Service di Bareggio. E’ autore di dieci brevetti estesi in Italia e all’estero riguardanti le tecniche di progettazione di circuiti integrati e dispositivi per il recupero dell’energia dispersa. Nel marzo 2018 ha presentato il progetto FMS per il risparmio energetico alla fiera di Padova “Logisticamente Green”, mentre nel febbraio 2019 il progetto GPML per la produzione di energia e trasmissione wireless per la Sorting Automation, presentato alla fiera di Torino “Automation & Testing”, è stato premiato tra i primi tre più innovativi dell’anno.

La dirigente scolastica Margherita Bonanni e l’organizzatore dell’iniziativa prof. Elvezio Serena hanno voluto inserire questo grande appuntamento nelle celebrazioni per il 165° anniversario di fondazione dell’Istituto. All’incontro parteciperanno circa 150 studenti degli indirizzi/articolazioni Elettronica/Elettrotecnica/Automazione, Meccanica/Meccatronica/Energia, Informatica/Telecomunicazioni, che avranno la grande opportunità di conoscere da vicino il percorso di un ex allievo che ha raggiunto traguardi prestigiosi in campo nazionale e internazionale.

La partecipazione all’evento, organizzato con la collaborazione del Museo M.I.T.I. diretto dall’ex allievo ing. Marco Rotunno e il patrocinio dell’Associazione Ex Allievi del Montani presieduta dall’ex allievo Carlo Labbrozzi e del Centro Studi e Ricerche “G. B. Carducci” di Fermo presieduto da Fabio d’Erasmo, è libera e gratuita, aperta anche alla cittadinanza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti