facebook twitter rss

Emergenze e personale
di Protezione Civile, Lusek porta
a Roma l’esperienza fermana

FORMAZIONE - Nelle vesti di formatore dell'Istituto Nazionale di Formazione Operativa per la Protezione Civile ha ricordato l'importanza della figura del disaster manager e dell'inserimento di laureati
Print Friendly, PDF & Email

di Andrea Braconi

A volere la sua presenza al convegno tenutosi a Roma ed organizzato dalla Regione Lazio è stato Sergio Pirozzi, ex sindaco di Amatrice e oggi presidente della Commissione regionale Ambiente Territorio e Protezione Civile. Perché l’esperienza maturata sul campo, soprattutto dopo le scosse del 2016 e del 2017, hanno fatto di Francesco Lusek (per anni responsabile dell’ufficio di Protezione Civile del Comune di Fermo) una figura altamente competente e molto richiesta.

“Mi ha fatto piacere essere invitato – ci racconta – a questa iniziativa sulla formazione del personale tecnico e amministrativo degli enti locali in materia di Protezione Civile. Il mio contributo è stato richiesto dall’Istituto Nazionale di Formazione Operativa per la Protezione Civile, un organo di recente costituzione e presieduto da Zamberletti fino alla sua morte”.

Dal febbraio scorso, infatti, Lusek, si occupa di formazione in particolare nell’ambito del personale professionista di Protezione Civile. “L’intervento è stato intitolato ‘La formazione e la valorizzazione delle professionalità a disposizione degli enti locali quale strategia per la risposta alle emergenze’. Ho portato l’esperienza che abbiamo fatto nelle Marche, in particolare nella provincia di Fermo in questi ultimi anni, mettendo in risalto anche le peculiarità e le potenzialità della figura del disaster manager”.

Un impegno con l’istituto che proseguirà sul territorio nazionale. “Si prevederanno sicuramente anche iniziative nel nostro territorio” annuncia.

Elemento caratterizzante del suo intervento nella Capitale, come detto, è stata l’esperienza diretta. “Ho parlato di cosa si fa sul campo, di criticità e potenzialità, di fattori positivi e negativi. Ho incentrato tutto sul discorso della formazione del personale degli enti locali, sia esso volontario che professionista. Inoltre, ho fatto un focus sulla possibilità di inserimento di laureati in Protezione Civile, figure che continuiamo a sfornare anche nelle Marche attraverso l’Università Politecnica”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti