facebook twitter rss

Nuoto e Pallanuoto, due
vittorie utili per la classifica

FERMO - Bilancio agrodolce per la società fermana nel weekend appena concluso: successo importantissimo della Serie C, che supera di misura al fotofinish la Pallanuoto Tolentino, sconfitta per l'Under 17, impresa per la Serie B Femminile di mister Liberati
Print Friendly, PDF & Email

Ancora un weekend intenso per la Fermo Nuoto e Pallanuoto, la quale ha disputato i tre incontri delle diverse categorie, con un bilancio che è molto positivo.

Si inizia sabato sera con il successo importantissimo della Serie C, che supera di misura al fotofinish la Pallanuoto Tolentino.
Con un parziale nell’ultimo quarto di 5-1, le calottine giallorosse hanno marcato tre punti fondamentali per staccare un biglietto verso la salvezza con più di mezzo girone di ritorno ancora da disputare. “Una bella prova di carattere del gruppo – sottolinea l’allenatore Emiliano Liberati -, che nella difficoltà (a fine terzo quarto era in svantaggio 7-4) non si è sfaldato, riuscendo anzi a ricompattarsi e a recuperare lo svantaggio fino a superare gli avversari e vincere la partita”.
Dopo un primo tempo a vantaggio dei padroni di casa fermani (3-1), i Tolentinati si fanno sotto, passando in vantaggio nel secondo tempo in virtù della rete del primo (0-3). La pausa lunga non giova subito agli uomini di mister Lliberati che nella ripresa accusano nuovamente l’iniziativa ospite (1-3), ma è proprio nell’ultimo quarto che tirano fuori gli artigli e si fano autori di una prestazione somma che fa loro aggiudicare la partita (5-1).
Il gruppo è sempre lo stesso: Priorelli, Reali, Bellabarba(2), Di Stefano(1),Mignani, Sollini R, Andrenacci (5), Zeppilli, Sollini M, Carducci, Lanciotti, Mancini(1), Napoleone. Eppure nuove sono le motivazioni che questi atleti hanno saputo trovare nel corso del loro percorso di campionato, dopo un girone d’andata non sempre lusinghiero, presentandosi ora tra le formazioni più in forma – e agguerrite – del campionato. Merito dei ragazzi, certo, ma soprattutto di un mister Liberati che ha saputo instillare le migliori stimoli, sempre lavorando sulle individualità affinché riuscissero ad esprimersi al meglio e lasciando spazio ad un Andrenacci che guida l’attacco della squadra, come la classifica marcatori del girone. “Conquistare una salvezza più che meritata – queste le parole di mister Liberati – è il traguardo di una stagione che, non essendo ancora terminata, può sempre dare di più d’ra in avanti”.  Convinzione questa di cui avremo ragione già nel prossimo appuntamento di campionato, venerdi 17 alle ore 21,30, in vasca a Pesaro.

Domenica l’Under 17 di mister Andreozzi è caduta invece (15-12) a Perugia contro la locale Griphus, in un incontro davvero bello e intenso per il continuo spostamento di fronti. Con i Fermani subito avanti e arrembanti (1-4 al primo quarto), i Perugini cambiano passo nel secondo tempo, recuperando (4-2) e spingendo sull’acceleratore dopo la pausa lunga, segnando così la distanza (6-1). A questo punto il bello, battagliero, ultimo tempo diventa ininfluente seppur ad appannaggio dei giallorossi (4-5).
“Una partita affrrontata dalla squadra in maniera esemplare contro una compagine molto fisica – dice mister Andreozzi -. La sbandata del terzo tempo è stata grande, dovuta a qualche distrazione, e ha fatto sì che i Perugini vincessero la partita. Un grande applauso comunque va ai nostri ragazzi che non hanno mai molltato la riconrsa della vittoria e si sono battuti come leoni su ogni pallone”.
Brandoni, Di Stefano(4), Carassai, Moretti(1), Patalocchi(1), Romanelli(1), Gregorini, Concetti, Finocchi(1), Montanini(3), Acciarri, Santini,  Gentilisono i destinatari di questo applauso, ma la sconfitta subita appartiene già al loro passato perché la loro testa è già alla prossima partita, quella contro la fortissima S. Severino.

A chiudere la serie, ecco la Serie B Femminile di mister Liberati, la quale riesce nlell’impresa e espugna il campo ospite di Perugia  con un rotondo 8-1,  giocando stavolta non contro la Griphus, ma contro la Rari Nantes, Società – come impianto – diversa da quella affrontata dall’Under 17. Avanti, ma di misura, nel primo tempo ( 0-1), le ragazze di mister Liberati incrementano il proprio vantaggio nel secondo (0-2), per poi sancire un definitivo distacco nel corso del terzo quarto (0-3) di modo che l’ultimo sia una mera formalità con il gol della bandiera delle padrone di casa, mai partecipi della partita (1-2). “È stata una partita mai in discussione, che ha visto le ragazze fermane dominare in lungo e in largo e concedere il gol della bandiera alle perugine solo nel finale. Bellissima prova di forza” dice mister Liberati che molto soddisfatto sottolinea come le sue atlete abbiano dato una prova di carattere e di gioco notevole strappando gli applausi del pubblico avversario. Acerbotti (che ha parato un rigore), Santini(4), Olivieri, Mirate, Andrenacci(1), Padella(1), Marchionni, Del Papa, Silenzi, Gattafoni, Gabrielli, Romozzi, Tarquini(2) sono state le protagoniste di un successo che è già passato perché il prossimo match le vedrà in acqua contro Moie, una vera e propria corazzata del girone: le ragazze fermane venderanno sicuramente cara la pelle.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti