facebook twitter rss

Spiagge sicure, il piano riparte
Loira: “Tuteliamo i bagnanti”

PORTO SAN GIORGIO - Il piano per la sicurezza in vista dell'imminente stagione estiva sta per partire. Entro il mese tavolo tecnico convocato dal sindaco Nicola Loira per pianificare le attività.
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi

Il piano per la sicurezza in spiaggia verrà riproposto anche questa estate. A garantirlo è il sindaco Nicola Loira che entro il mese convocherà il tavolo tecnico a cui prenderanno parte anche Area Vasta 4, 118, Croce Azzurra, forze dell’ordine, Protezione civile, Polizia municipale, Capitaneria di porto e cooperativa dei bagnini. Insieme per garantire più sicurezza ai bagnanti in vista dell’imminente stagione estiva. Piano che fu lo stesso primo cittadino a volere all’indomani del tragico evento che si consumò sulle spiagge sangiorgesi con la morte del giovane Niccolò Serroni. “E’ mia intenzione riproporre il piano -spiega il sindaco Loira- perché qualifica i servizi resi ai turisti ed ai bagnanti che scelgono di trascorrere le loro vacanze nella nostra città”. L’aspetto più caratterizzante questa iniziativa sarà senz’altro la presenza di una ambulanza della Croce Azzurra fissa a servizio del solo lungomare Gramsci dalle 9 alle 19.

“E’ fondamentale -prosegue il primo cittadino- avere un presidio simile sul lungomare Gramsci”. Se confermata l’ossatura di un piano ormai testato, l’ambulanza dovrebbe stazionare all’interno del comune sotto il coordinamento del 118 ed intervenire solo nei casi di emergenza che si verificheranno in spiaggia. I mesi interessati saranno probabilmente gli stessi degli anni passati, ovvero luglio ed agosto con qualche weekend di giugno e settembre. Si è rivelato essere un servizio fondamentale in questi ultimi anni e sono decine gli interventi di soccorso effettuati da nord a sud nel periodo estivo. In prima linea anche la Protezione civile, che contribuisce alla realizzazione del piano intervenendo da mare in caso di necessità con un gommone in dotazione ai volontari, e la squadra dei bagnini di salvataggio che da quest’anno coprirà il litorale anche nella pausa pranzo. Parola chiave ovviamente “coordinamento”; solo attraverso una rete che crea legami tra enti, associazioni ed istituzioni, si garantisce il successo di un progetto per ora confinato al comune di Porto San Giorgio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X