facebook twitter rss

Ricordando la strage di Capaci, 27 anni dopo:
sulla Nave della Legalità gli studenti della Betti

PALERMO - Il 23 maggio parteciperanno alle manifestazioni, dall’alto valore educativo e simbolico, che si terranno per commemorare il XXVII anniversario
Print Friendly, PDF & Email

Per il terzo anno consecutivo gli alunni della classe di violino della Scuola secondaria di I grado “Ugo Betti” hanno vinto la selezione regionale del concorso promosso dalla Fondazione Falcone in collaborazione col MIUR dal titolo “Follow the money. Da Giovanni Falcone alla Convenzione ONU di Palermo contro la criminalità organizzata transnazionale”.

Una delegazione composta dalle professoresse Giulia Corsi e Angela Toro e dagli alunni Maria Lucia Bonfigli, Sara Srhir, Marco Palazzani e Marco Starace, è salita sulla Nave della Legalità in occasione del XXVII anniversario della strage di Capaci.

Gli studenti, coordinati dalla professoressa Giulia Corsi, hanno ottenuto questo prestigioso riconoscimento presentando un breve filmato: “Il Diario ritrovato: le tracce dei crimini” che comprende testi, immagini e musica sul metodo investigativo “Follow the money” applicato da Boris Giuliano e Giovanni Falcone. Il percorso di educazione alla legalità proposto dalla docente ha coinvolto gli allievi in una profonda riflessione da cui è scaturito l’elaborato vincitore.

Gli studenti della “Betti”, che rappresenteranno tutti gli allievi delle scuole secondarie di I grado delle Marche, a bordo della nave della legalità stanno vivendo tre giorni insieme ai rappresentanti delle istituzioni.

E oggi, 23 maggio, a Palermo hanno partecipato alle manifestazioni, dall’alto valore educativo e simbolico, programmate per commemorare il XXVII anniversario della strage di Capaci. Nella mattinata gli alunni hanno anche visitato l’aula bunker, all’interno della quale si tenne il maxi processo agli affiliati e ai capi di Cosa Nostra.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X