facebook twitter rss

“Buon futuro, Ponzano”, l’augurio del candidato sindaco Ruta e della sua lista

PONZANO - Da 'Ponzano Futura': "Per i centri storici di Ponzano e Torchiaro priorità al recupero dei luoghi simbolo come le due chiese inagibili di San Marco e San Simone. Capparuccia ha bisogno di recuperare terreno su armonizzazione degli spazi, sviluppo sostenibile e sicurezza, stradale e personale"
Print Friendly, PDF & Email

“Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c’è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti”. “L’idea di impegnarsi per Ponzano di Fermo per il candidato sindaco Alessandro Ruta e per la sua squadra è partita da questa frase tratta da ‘La luna e i falò’ di Cesare Pavese e – fanno sapere dalla lista Ponzano Futura – dalle potenzialità di un territorio che nei suoi cromosomi ha umanità e operosità, caratteri necessari per portare all’eccellenza i centri storici del capoluogo e di Torchiaro e l’area artigianale-commerciale di Capparuccia, in modo armonico e soprattutto condiviso.
Proprio per questo al primo punto del programma, Ponzano Futura ha messo la partecipazione, il dialogo costante tra chi deve amministrare Ponzano e i cittadini. ‘Conta il noi’ è scritto nella presentazione del programma che si articola in nove capitoli, dalle infrastrutture ai luoghi simbolo, passando per la scuola, l’ambiente, la sicurezza e le attività culturali e di promozione turistica.
In queste settimane di campagna elettorale, Alessandro Ruta e tutti i componenti di Ponzano Futura hanno presentato il programma in diverse occasioni e arricchito la lista delle cose da fare con i suggerimenti emersi durante gli incontri.


Per i centri storici di Ponzano e Torchiaro priorità al recupero dei luoghi simbolo come le due chiese inagibili di San Marco e San Simone, traino per attrarre e arginare lo spopolamento, altra criticità che può essere contrastata solo con la cura della bellezza e delle peculiarità architettoniche, a cui si aggiungono il sostegno alla genitorialità e all’eccellenza delle scuole.
Discorso diverso per Capparuccia, una realtà cresciuta spontaneamente negli ultimi trenta anni, che ha bisogno di recuperare terreno su armonizzazione degli spazi, sviluppo sostenibile e sicurezza, stradale e personale. Solo così può crescere nella sua vocazione commerciale e produttiva.

Nel dettaglio, la squadra messa in campo dal candidato sindaco Alessandro Ruta, 47enne manager aziendale, è composta dai candidati al consiglio comunale Claudio Cappella, 28 anni, macellaio nel settore Gdo; Stefano Ciuccarelli, 41 anni, ortottista, libero professionista; Giancarlo Corradi, 52 anni, imprenditore nel settore commercio; Alessandro De Carolis, 60 anni, ex imprenditore oggi in pensione; Lorenzo Del Turco, 33 anni, repartista nel settore Gdo; Francesco Iacopini, 60 anni, imprenditore agricolo; Roberta Santarelli, 52 anni, operaia nel settore abbigliamento; Andrea Sonaglioni, 30 anni, geometra e insegnante; Joele Tosoni, 24 anni, laureando in economia e management; Giada Zatelli, 28 anni, insegnante di italiano e inglese”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X