facebook twitter rss

Boom della Lega a Monte Urano,
il punto della Malaigia
“Faremo opposizione seria e vigile”

POLITICA - Cinque anni fa, alle precedenti europee, la Lega conquistava 101 voti, pari al 2,43%. Domenica scorsa ne ha conseguiti 1.856: "La lista Cambiamo Musica è un progetto alternativo e di vero civismo"
Print Friendly, PDF & Email

Un risultato soddisfacente quello delle elezioni europee ed amministrative, che assegna alla Lega una grande responsabilità. A fare il punto è la consigliera regionale Marzia Malaigia, che sottolinea come la crescita del partito sia esponenziale e come anche a Monte Urano, dove la Malaigia risiede, superi il 43% dei consensi, un dato a dir poco eclatante.

“Cinque anni fa, alle precedenti europee, la Lega conquistava 101 voti, pari al 2,43%. Domenica scorsa ne ha conseguiti 1.856 – tiene a rimarcare -. Non possiamo pensare che tutte queste persone siano leghiste, ma è evidente che tanti cittadini abbiano dato fiducia alla Lega ed alla sua azione di governo, oltre a ritenere condivisibile la proposta del nostro leader Matteo Salvini per un approccio nettamente diverso nelle politiche europee”.

Nonostante la sconfitta alle Amministrative, per la Malaigia c’è da essere orgogliosi di quanto fatto con la lista CambiAmo M.U.sica. “Era una sfida impari, chi amministra parte sempre in vantaggio perché può portare in dote gli interventi ed il lavoro svolto nel mandato che si chiude. Se aggiungiamo il tour de force di cantieri e manutenzioni a cui abbiamo assistito negli ultimi mesi in tutto il territorio comunale, diventava difficile competere ad armi pari. A Monte Urano in 70 anni non si è mai concessa un’opportunità a chi era alternativo al centrosinistra. Era un’impresa molto difficile, ma se guardiamo alle consultazioni precedenti, è vistoso il calo di consensi della maggioranza. Siamo molto più vicini rispetto al passato e tanti monturanesi hanno dato fiducia ad un progetto fatto di persone ed idee di grande valore”.

Il dispiacere più grande è però legato a quella che la consigliera regionale leghista definisce “l’azione di disturbo della lista del candidato sindaco Germano Craia, che in parte ha disorientato gli elettori e si è confermata una stampella della sinistra”.

“Ha detto di essere riuscito nell’intento di fermare ‘populisti e sovranisti’. Noi avevamo capito sin dall’inizio il suo obiettivo. Lui non ha capito niente, invece, dello spirito e delle intenzioni di CambiAmo M.U.sica, un gruppo splendido in cui persone con sensibilità e posizioni politiche differenti hanno lavorato per mesi e si sono messi in gioco per un progetto alternativo e di vero civismo per il paese. Ora ci aspettano 5 anni in minoranza, dove saremo ben rappresentati. L’opposizione, ne sono certa, sarà seria, vigile, ma anche pronta a sottoporre all’amministrazione proposte valide per Monte Urano. Al sindaco Moira Canigola ho formulato sinceri auguri di buon lavoro per il bene della nostra comunità”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X