fbpx
facebook twitter rss

I professori Frontoni
e Rosasco incontrano
gli studenti del “Medi”

MONTEGIORGIO – L’Istituto Medi organizza per sabato primo giugno una Masterclass sul tema: “Dalla terra al cloud: le frontiere del pensiero computazionale”.
Print Friendly, PDF & Email

Il Programma operativo nazionale del Ministero dell’Istruzione, finanziato dai Fondi strutturali europei, contiene le priorità strategiche del settore scuola e ha una durata settennale, dal 2014 al 2020. Punta a creare un sistema d’istruzione e di formazione di elevata qualità, efficace ed equo offrendo alle scuole l’opportunità di accedere a risorse comunitarie aggiuntive. Quest’anno l’Istituto Medi di Montegiorgio ha sperimentato per la prima volta l’ampliamento dell’offerta formativa basato sui fondi strutturali europei. Il Medi sta fronteggiando i problemi della ricostruzione post-sisma investendo in processi di alta qualità formativa, realizzando numerose partnership con Università, Enti locali privati e pubblici, e le famiglie del territorio. Una costellazione di proposte per rendere il cammino scolastico degli studenti sempre più personalizzato ed individualizzato, al passo con le esigenze del futuro del lavoro. Molte le tematiche trattate in relazione al Programma operativo nazionale: dall’orientamento al digitale; dall’alternanza scuola-lavoro alla radio web d’Istituto; dalla sperimentazioni con microscopi ad alta risoluzione alla realizzazione di percorsi e servizi di e-government. Attivate anche importanti collaborazioni con la Facoltà di ingegneria informatica del Politecnico di Ancona, l’Università di Padova, l’Ambasciata d’Italia a Praga e l’Istituto di cultura.

In occasione della conclusione di queste attività formative, l’Istituto Medi organizza per sabato primo giugno, dalle ore 9 alle 11, una Masterclass sul tema: “Dalla terra al cloud: le frontiere del pensiero computazionale”. Interverranno: il prof. Emanuele Frontoni, ordinario dell’Università Politecnica delle Marche, che parlerà di “Fondamenti di Informatica” e “Computer Vision”, e via skype il prof. Lorenzo Rosasco dell’Università di Genova, unico ricercatore italiano a vincere il premio Erc Grant in “Machine Learning”. Saluti introduttivi del dirigente scolastico Roberto Vespasiani e del sindaco Michele Ortenzi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X