facebook twitter rss

Obiettivo Modena
per il team Red Racing

MOTOCROSS - Pierfilippo Bertuzzo, Gianfranco Mattara ed Alessio Zaccaro pronti nel fine settimana in arrivo a conquistare punti sul tracciato emiliano nell'ambito del Prestige. Nel week end pregresso, dominio di Gianni Gismondi nel Campionato Italiano Epoca e di Graziano Peverieri nella Mx2
Print Friendly, PDF & Email

Gianni Gismondi durante una gara

di Paolo Gaudenzi

 

FERMO – Domenica di gare per il Red Racing.

Ben tre i piloti in pista, a Modena, per la seconda prova del Campionato Italiano Prestige Mx1 ed Mx2 in sella a moto della categoria 300 centimetri cubici. 

Pierfilippo Bertuzzo si presenterà in terra emiliana forte del recente settimo posto maturato all’Europeo di Portogallo, ed andrà a caccia di punti per scalare posizioni di classifica. Al suo fianco Gianfranco Mattara, mosso dagli stessi intenti del collega ma sulla spinta emotiva data dal primo posto conquistato nell’ultima uscita in quel di Montevarchi (AR). Vigilia di qualifiche, come tipico previste al sabato, che vede invece già attivo nello smaltire i postumi dell’influenza Alessio Zaccaro, con il pilota quindi chiamato a mantenere alto il coefficiente di smalto da impiegare nella performance di domani per agevolare di conseguenza la gara domenicale.

In merito al passato week end, prove purtroppo dolorosamente minate dall’incidente mortale riscontrato al crossodromo di Cavallara di Mondavio (Pesaro Urbino), costato la vita al pilota 59enne Raffaele Mazzola, impegnato nel Campionato Italiano Senior. Nello sgomento per il fatale fatto di cronaca, il tenue raggio di sole è rappresentato dalla seconda posizione assoluta (prima nella Veteran Mx2) di Graziano Peverieri, a fortificare dunque la tabella rossa di leader.

A Lanciano (CH) era invece in programma la quarta tappa dell’Italiano Epoca, a vedere in cabina di regia organizzativa la colonna storica Gianni Gismondi, in pista a confermare se stesso con il primo posto nella categoria E2 in sella alla Tgm 125 a due tempi, confermato nella D2 dibattuta con la Honda 250, sempre a due tempi. Una doppietta che cementifica così Gismondi al comando assoluto delle operazioni in ambo le graduatorie.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X