facebook twitter rss

Fermo Urban Museum,
realizzazione artistica
al parco della Mentuccia

FERMO - Oltre ai laboratori di arte grafica digitale, il progetto prosegue con l’arte contemporanea per valorizzare il territorio
Print Friendly, PDF & Email

Fermo Urban Museum prosegue con nuove ed innovative attività artistiche, partendo dai laboratori di arte grafica digitale realizzati in collaborazione e al Liceo Artistico di Fermo “Preziosi-Licini”, fino ad arrivare a nuove opere d’arte contemporanea per la valorizzazione del territorio.

Da giovedì e fino a domenica 2 giugno, al Parco della Mentuccia a Fermo, sono in corso di realizzazione delle attività artistiche previste dal progetto “Fermo Urban Museum – Work in Arts” a cura del team di FUM in collaborazione, con il patrocinio e cofinanziamento del Comune di Fermo, della Regione Marche, del dipartimento della gioventù e del Servizio Civile Nazionale.

Proprio nel capoluogo fermano e nella stessa provincia il primo playground (pittura orizzontale su un campo da gioco) di Giulio Vesprini dedicato ad una piastra sportiva e tra i primissimi in tutta la regione ad essere unico per il calcetto. Il campo viene completamente dipinto con lo stile inconfondibile di Giulio Vesprini, street artist famoso in tutta Italia e non solo.

“Una vera novità ed una sfida che ancora una volta abbiamo raccolto con favore – ha detto l’assessore alla cultura Francesco Trasatti – per un grande intervento di riqualificazione urbana al Parco della Mentuccia. Questa opera per la Città e per tutto il territorio fermano, che si inserisce anche come intervento di riqualificazione territoriale e sociale, sarà un nuovo punto d’interesse da aggiungere al percorso museale a cielo aperto già realizzato durante lo scorso anno”.

Nello specifico si tratta del primo playground che l’artista Vesprini esegue durante la sua carriera, un progetto quello dei playground che nasce dopo due anni di progettazione e che aprirà una nuova serie di lavori in Regione ed in Italia. Le nuove opere si intitoleranno “Strutture” e saranno come sempre numerate progressivamente.

Il coordinatore del progetto, Andrea Marsili ha aggiunto: “siamo molto entusiasti e soddisfatti per le nuove attività realizzate a Fermo, puntualmente sostenute dalla Regione Marche e dal Comune di Fermo, cui seguiranno altre opere che verranno realizzate durante l’estate. Un prossimo obiettivo sarà lo studio di un piano di attività, laboratori, workshop e nuove ere sempre nell’ottica della riqualificazione urbana e del tempo libero a Lido Tre Archi.”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X