facebook twitter rss

Terremotati scortati sul raccordo,
la protesta rallenta il traffico (Video)

SISMA - Il corteo di auto partite dalle 4 regioni colpite ha sfilato per oltre un'ora. Segni di solidarietà dagli altri automobilisti, che hanno incitato i manifestanti
Print Friendly, PDF & Email
Un momento del corteo sul Grande raccordo anulare

Oltre un’ora in corteo con le auto sul Grande raccordo anulare di Roma per i terremotati arrivati sabato primo giugno dalle quattro regioni colpite dal sisma. Una manifestazione per chiedere tempi certi per la ricostruzione, risposte dalla politica e anche per proporre emendamenti allo Sblocca cantieri in discussione in questi giorni in Senato. I manifestanti sono partiti da Muccia, dopo un sit in pacifico iniziato alle 9 (leggi l’articolo).

Il corteo prima di arrivare a Roma (foto Terre in moto Marche)

Le auto, con striscioni e lenzuola attaccati per mostrare gli “slogan” ai passanti, sono state scortate dalle forze dell’ordine sin dall’arrivo al casello di Roma Nord e lungo tutto il percorso. Rallentamenti al traffico lungo il raccordo, dato che le auto dei manifestanti hanno sfilato a velocità ridotta. L’obiettivo: bloccare il raccordo così come è bloccata la ricostruzione. Tanti i segni di solidarietà arrivati dagli altri automobilisti che hanno incrociato i manifestanti in corteo. Saluti dalle auto e anche qualche incitazione per i terremotati del Centro Italia che oggi hanno protestato a poca distanza dalla prima manifestazione del 18 maggio, sempre a Roma (leggi l’articolo). Poco prima delle 18 il corteo ha terminato il giro del raccordo e i vari gruppi si sono diretti sulla via del ritorno.

Sisma, protesta sul raccordo anulare: «Il centro Italia sta morendo, la politica fa finta di non vedere»

I terremotati a Roma contro le promesse mancate: «Stato dove sei?» (Le foto)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X