facebook twitter rss

Si chiude la seconda
edizione di ”Marche in Movimento
con lo Sport di Classe”

SPORT & SCUOLA - Oltre 600 alunni degli istituti primari coinvolti nel progetto di Coni Marche, Regione ed Asur per il potenziamento dell’attività motoria e l’orientamento sportivo. Domani ad Ancona, per il Fermano, la scuola “Martiri della Resistenza – Rodari Marconi” di Porto Sant'Elpidio
Print Friendly, PDF & Email

 

ANCONA – Oltre 600 bambini provenienti dalle scuole primarie di tutta la regione domani affolleranno il campo di atletica “Italico Conti”, il Palaindoor ed il campo da rugby “Nelson Mandela” per la festa finale di “Marche in movimento con lo sport di classe”, l’innovativo progetto per il potenziamento dell’attività motoria e sportiva nella scuola primaria, promosso e finanziato da Coni, Regione Marche, Asur Marche, per circa un milione di euro, e che vede la collaborazione di Miur, Comitato paralimpico (Cip) e Centro Sportivo Italiano (Csi).

Giunto alla sua seconda edizione, dopo l’avvio sperimentale nell’anno scolastico 2017/18, il programma ha visto coinvolti 2.290 alunni delle classi delle scuole elementari delle Marche (dalla I alla V), che si sono cimentati – insieme ai loro insegnanti debitamente formati (320 in tutta la regione), e a 240 tutor specializzati – nelle attività proposte dal progetto: dal nuovo metodo di apprendimento delle normali materie curriculari attraverso specifici esercizi fisici, alle ore aggiuntive di educazione fisica fino all’orientamento sportivo per quasi 64mila ore di attività.

A partire dalle 10 e fino alle 13, nelle strutture sportive del Palaindoor, del campo di atletica “Italico Conti” e del campo da rugby “Nelson Mandela”, una delegazione di alunni delle scuole primarie di ciascuna provincia attraverso giochi ed esercitazioni sul campo darà dimostrazione di quanto appreso in questi mesi di attività durante la grande festa finale regionale di “Marche in movimento con lo sport di classe”.

 

IL PROGRAMMA

Alle 10 è previsto l’inizio dei giochi con le classi prime e seconde che si esibiranno al Palaindoor. Alla stessa ora al campo da rugby “Mandela” si esibiranno le classi terze, mentre (sempre dalle 10) al “Conti” ci saranno le classi quarte e quinte. Il termine dei giochi è previsto per le 12. Alle 12:30 al campo da rugby ci saranno le premiazioni di tutti i bambini (dalla prima alla quinta classe).

Un momento importante di condivisione e di divertimento, ma anche l’esempio concreto di cosa ha significato il progetto per i piccoli marchigiani.

Le scuole selezionate per rappresentare la propria provincia alla festa regionale sono: la scuola Socciarelli di Ancona per la provincia di Ancona; l‘I.C. Grottammare, plesso Ischia per la provincia di Ascoli Piceno; la scuola “Martiri della Resistenza – Rodari Marconi” di Porto Sant’Elpidio per la provincia di Fermo; la scuola “Anna Frank” di Macerata per la provincia di Macerata e l’I.C. “Nuti” – plesso “Rodari” di Fano per la provincia di Pesaro-Urbino.

Attesi alla manifestazione, oltre ai piccoli atleti, ai loro insegnanti ed ai tutor, anche il presidente del Coni Marche, Fabio Luna, il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, il direttore generale dell’Asur Marche, Alessandro Marini, il direttore dell’Ufficio scolastico regionale delle Marche, Marco Ugo Filisetti, il presidente del Centro sportivo italiano – Marche, Tarcisio Antognozzi, il presidente del Comitato paralimpico delle Marche, Luca Savoiardi.

Marche in movimento con lo sport di classe” si è articolato anche quest’anno in tre moduli formativi:

“Sport di classe” che prevede un’ora alla settimana di attività motoria e sportiva dalla I alla V classe con tutor, laureati in Scienze motorie, che affiancano gli insegnanti di ruolo nello svolgimento delle attività.

“Scuola in movimento”, il modulo rivolto alle prime classi e che prevede attività motoria in orario curriculare per 20-30 minuti al giorno proponendo in modo attivo, attraverso il movimento, l’insegnamento delle tradizionali materie scolastiche (es. geometria, inglese, matematica, geografia, italiano, scienze).

Orientamento sportivo”: un’ora alla settimana aggiuntiva rispetto all’ora già prevista dal modulo “Sport di classe” di attività sportiva per le IV e V classi, con 2-3 discipline sportive a rotazione (es. atletica, ginnastica, pallavolo ecc…), fatta con tutor indicati dalle Federazioni sportive. Le Federazioni coinvolte in questo secondo anno di attività sono state: Vela, Pugilato, Taekwoondo, Canoa-Kayak, Rugby, Arrampicata, Pallacanestro, Pallavolo, Bocce, Ginnastica, Golf, Sport invernali, Tamburello, Scacchi, Tennistavolo, Calcio, Atletica, Ciclismo, Scherma, Hokey.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X