facebook twitter rss

DRAMMA NELLA NOTTE
Dopo l’sos trovano il corpo
senza vita lungo il fiume

SANT'ELPIDIO A MARE - Il tragico ritrovamento questa notte intorno alle 2 in zona Bracalente. A segnalare la scomparsa dell'uomo, sulla sessantina, un parente. Subito scattate le ricerche fino a quando i vigili del fuoco non hanno individuato la salma
sabato 8 Giugno 2019 - Ore 07:27
Print Friendly, PDF & Email

di Giorgio Fedeli

Dramma nella notte. Il corpo senza vita di un uomo di circa 60 anni è stato trovato lungo il fiume Chienti. Questa notte la drammatica scoperta fatta dai carabinieri. Proprio i militari dell’Arma nella tarda serata di ieri hanno, infatti, raccolto il disperato appello di un parente della vittima che ne segnalava la scomparsa.

E così sono subito scattate le ricerche conclusesi poco dopo, però, nel peggiore dei modi. Intorno alle 2, infatti, il familiare che aveva segnalato la scomparsa, i militari dell’Arma e i vigili del fuoco hanno trovato l’auto dell’uomo. E così hanno subito ristretto il cerchio delle ricerche fino a quando non è stata ritrovata la salma.

La vittima è stata rintracciata dai vigili del fuoco in campo, scattate le operazioni di soccorso, con un’importante schieramento di forze tra pompieri di Fermo, i colleghi di Ascoli, i ‘fluviali’ e i cinofili. Ricerche davvero difficili, quelle a cui sono stati chiamati i pompieri che si sono dovuti muovere in un’area impervia e coperta da rovi e vegetazione. Ma alla fine hanno individuato l’uomo, in acqua. Il corpo si trovava lungo il fiume Chienti e all’arrivo dei soccorritori, purtroppo non c’era ormai più nulla da fare. I vigili del fuoco per recuperare la salma hanno anche dovuto tagliare la fitta vegetazione lungo un tratto del Chienti. Si sta ora lavorando per ricostruire le ultime ore dell’uomo e cercare di capire come l’uomo abbia perso la vita. I soccorritori hanno buoni motivi per pensare che si sia trattato di un incidente, con l’uomo che, scivolando su un masso di cemento di quelli usati come argini per il fiume, potrebbe aver riportato delle gravi ferite alla testa che, purtroppo, gli sono costate la vita.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X