facebook twitter rss

Una Regione da BBB secondo Fitch,
Cesetti: “Molto soddisfatto
di questi risultati”

MARCHE - Fitch conferma il rating della Regione Marche a ‘BBB’ e riconosce un profilo di credito standalone pari a 'aa-', Cesetti: ”Sono molto soddisfatto di questi risultati”
Print Friendly, PDF & Email

L’assessore regionale Fabrizio Cesetti

“L’agenzia internazionale di rating Fitch, pur confermando il rating di lungo termine della Regione Marche limitato al valore del rating della Repubblica italiana pari a ‘BBB’ con prospettive negative, per la prima volta ha riconosciuto alla Regione Marche anche un profilo di credito standalone (cioè senza considerare il contesto nazionale) pari a ‘aa-‘, superiore al rating della Repubblica italiana. Nell’ambito delle Regioni a statuto ordinario valutate da Fitch, le Marche sono la Regione con il profilo di credito standalone più elevato”. E’ quanto fanno sapere dalla Regione. Una notizia subito commentata dall’assessore regionale al bilancio, Fabrizio Cesetti.

“Sono molto soddisfatto di questi risultati – commenta Cesetti – soprattutto perché in un periodo di ripresa dell’economia ancora lenta e con il costante rischio di tagli aggiuntivi delle risorse da parte del governo centrale, Fitch riconosce la comprovata capacità della Regione di gestire le proprie finanze anche in condizioni di stress finanziario”.

Anche il rating di breve termine è stato confermato al valore ‘F2’.

“L’agenzia, in particolare, ha considerato come punti qualificanti – aggiunge l’assessore – il debito di entità modesta e fortemente sostenibile e il buon livello di liquidità. Ha inoltre sottolineato, soprattutto con riferimento alla sanità, la gestione efficiente delle risorse, che consente alla Regione Marche di fornire servizi pubblici di buona qualità.

Fitch, infine, ha apprezzato, rimarca l’assessore “gli accantonamenti prudenziali effettuati dalla Regione e ha evidenziato come la spesa per investimenti da parte della Regione, finalizzata a ristrutturazione di ospedali, trasporto pubblico locale, viabilità, sostegno al settore agricolo ed alle piccole e medie imprese, si manterrà nei prossimi anni su valori superiori rispetto a quelli registrati nel biennio 2015-2016”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X