facebook twitter rss

Via Boccette interrotta, qualcosa
si muove: il Comune prepara
una sistemazione provvisoria

SANT'ELPIDIO A MARE - In centro storico si prepara un intervento provvisorio per ripristinare la via; in corso un contenzioso tra privato, Comune e Tennacola
Print Friendly, PDF & Email

Il “buco” di via Boccette verrà a breve colmato, almeno in via provvisoria. E’ in questa direzione che si sta muovendo l’amministrazione comunale di Sant’Elpidio a Mare, per metter mano alla voragine apertasi nel cuore del centro storico nel novembre del 2015. Quel giorno il pavimento cedette all’improvviso, aprendo una falla lunga alcuni metri che ha dimezzato lo spazio di passaggio pedonale ed imposto la chiusura del traffico veicolare. Il danno è stato inizialmente coperto con una passerella, poi si è transennato quel punto con una barriera in legno e da allora tutto è rimasto com’era.

Una questione spinosa, in cui l’amministrazione comunale deve confrontarsi con la società che gestisce il servizio idrico ed il privato proprietario del seminterrato dove si è verificato il cedimento. Quest’ultimo si è rivolto al tribunale di Fermo, per vedersi riconoscere da Tennacola e Comune un risarcimento da 91.000 euro, a cui si aggiunge una somma ulteriore di oltre 21.000 euro, poichè il danno sarebbe stato causato da infiltrazioni dovute alla rottura di una conduttura idrica.

Visti i tempi lunghi del contenzioso, a palazzo comunale si è deciso di effettuare nel frattempo “un intervento temporaneo che consenta la riapertura in sicurezza della strada, fino al ripristino definitivo”. Per questo si è dato indirizzo agli uffici di affidare ad un professionista esterno un incarico che progettii lavori necessari. Da qui a qualche mese in via Boccette dovrebbero anche essere rimosse le transenne che impediscono il passaggio nel tratto corrispondente al palazzo degli Agostiniani, dove sono in partenza i lavori di messa in sicurezza post sisma.

P.Pier.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X