fbpx
facebook twitter rss

Fuga a tutto gas ma i carabinieri
lo bloccano e sequestrano 1,7 chili
di marijuana, giovane nei guai

MONTEGRANARO - I militari dell'Arma di Montegranaro, guidati dal comandante Giancarlo Di Risio, nel corso della nottata appena trascorsa, hanno prima bloccato l'auto e successivamente hanno perquisito l'appartamento dove vive il ragazzo
Print Friendly, PDF & Email

Il comandante dei carabinieri di Montegranaro, Giancarlo Di Risio

Una fuga a tutta velocità, pericolosissima. Con la speranza di farla franca. Da quando i carabinieri di Montegranaro, guidati dal comandante Giancarlo Di Risio, lo hanno notato, le scelte di quel giovane poi finito agli arresti domiciliari sono stati un susseguirsi di decisioni scriteriate, a partire dalla fuga a tutto gas con l’auto lungo la Mezzina. Ma alla fine i militari dell’Arma lo hanno bloccato e, dopo avergli trovato in tasca una dose di marijuana, a seguito di una perquisizione a casa, hanno sequestrato quasi due chili di ‘Maria’ essiccata mettendo a segno l’ennesimo colpo al sottobosco della droga.

“Nel corso della nottata, i militari della stazione di Montegranaro hanno tratto in arresto un giovane di circa 30 anni, di Montegranaro, pregiudicato. Il ragazzo, dopo aver superato a forte velocità la pattuglia della Stazione, che gli intimava vanamente l’alt, ha proseguito la marcia a velocità sostenuta tentando di far perdere le sue tracce. Dopo un breve inseguimento, fermato e sottoposto a perquisizione personale e successivamente domiciliare, il ragazzo è stato trovato in possesso di complessivi 1,723 kg di marijuana. Tradotto presso la propria abitazione agli arresti domiciliari”. Questo il report dei carabinieri.

Tutto ha origine, intorno alle 2 della nottata appena trascorsa, lungo la Mezzina, dove una pattuglia dei militari dell’Arma di Montegranaro stavano transitando per uno dei consueti pattugliamenti del territorio. I carabinieri hanno notato un’auto sospetta, che si muoveva in strada con fare piuttosto insolito. E così si sono avvicinati per un controllo. All’alt però il giovane al volante, invece di fermarsi, ha ingranato la marcia e si è lanciato in una folle fuga con i carabinieri a tallonarlo, a discapito della loro incolumità, fino a quando non sono riusciti a fermarlo. E lì il primo controllo con la droga occultata all’interno di una scatola di farmaci. Ma i carabinieri guidati dal maresciallo Di Risio sono voluti andare a fondo. Così dall’auto, si sono spostati a casa del ragazzo dove hanno rinvenuto il chilo e 700 grammi di marijuana. E così per il giovane è scattato l’arresto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X