facebook twitter rss

Oncologia e donne,
a Roma anche Livini e Bisonni
“La famiglia non finisce con la malattia”

SANITÀ - Le considerazioni del presidente della Regione Luca Ceriscioli dopo l'evento nella capitale organizzato da Women for Oncology Italy
Print Friendly, PDF & Email

Nei giorni scorsi Licio Livini direttore dell’Area vasta 4 e Renato Bisonni, direttore dell’Unità Operativa di Oncologia dell’Ospedale “Murri” di Fermo, hanno preso parte ad un incontro a Roma promosso da Women for Oncology Italy e incentrato sul tema “Donne che curano… la famiglia”.

Presenti anche Michele Caporossi, direttore generale degli Ospedali Riuniti di Ancona, Sauro Longhi, rettore dell’Università Politecnica delle Marche, e Luca Ceriscioli, presidente della Regione Marche.

“Una giornata in cui l’oncologia marchigiana è stata protagonista – ha rimarcato Ceriscioli – per parlare di donne che curano la famiglia. Di per sé non sembra una grande novità, sappiamo infatti quanto l’azione di cura delle donne sia preziosa nelle nostre comunità. Qui la riflessione si spinge però più avanti perché si riferisce alle donne malate oncologiche e ci invita a guardare la malattia non solo dalla parte della presa in carico per la cura, ma anche dalla prospettiva della famiglia che viene interessata e che spesso deve cambiare abitudini e offrire il massimo per chi ha bisogno di assistenza. Ci sono tante associazioni che aiutano le persone e le famiglie – e qui il plauso va al prezioso lavoro svolto dalla rete di associazioni Marcangola, che opera in ambito oncologico marchigiano – ci sono donne che in sanità riescono a vedere il loro lavoro al di là dell’aspetto puramente tecnico. Parliamo di qualcosa di prezioso perché la persona non si limita alla sua malattia ma è molto di più: è appunto una famiglia, un insieme di relazioni che non possono finire con la malattia”.

Le donne, quindi, come motori della nostra società, soprattutto nei momenti più complicati. “Noi vorremmo che sempre più fossero protagoniste della vita delle Marche” ha aggiunto Ceriscioli, ricordando anche come all’interno di Women for oncology Italy il ruolo di vice presidente sia stato affidato alla professoressa Rossana Berardi, direttrice della Clinica Oncologica dell’Università Politecnica delle Marche.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X