facebook twitter rss

L’addio a Bruno Brasili:
“Maestro di umiltà e gentilezza,
Palio del mare andrà avanti per te”

PORTO SANT'ELPIDIO - Commozione alla cerimonia funebre del consulente finanziario, ideatore del Palio del mare e presidente emerito dell'Atletica Porto Sant'Elpidio
Print Friendly, PDF & Email

di Pierpaolo Pierleoni

I gonfaloni listati a lutto del Palio del mare, dei cinque rioni e dell’Atletica Porto Sant’Elpidio, la commozione di amici, colleghi e familiari, l’affetto di una città per una figura speciale. In tanti hanno salutato stamattina, alla chiesa della Santissima Annunziata, Bruno Brasili, il 59enne consulente finanziario stroncato da un malore domenica mattina durante un giro in bici. Il nero del lutto è stato spezzato dai colori accesi delle divise della sua società di atletica, di cui era presidente onorario, da quelli delle 5 squadre che tra poche settimane torneranno a rallegrare la Faleriense per un evento che a Bruno deve molto e che proseguirà nel suo nome.

“Non si è mai pronti alla morte – ha sottolineato il parroco don Tony Venturiello durante l’omelia – Nessuno di noi pensava di piangere oggi una persona cara. Nessuno vive per se stesso, Bruno non lo ha fatto, si è dedicato ai suoi familiari, alla sua comunità ed a questa manifestazione che amava tanto. Non deve essere stato semplice allestire una festa come questa, ce l’ha fatto dedicandosi col massimo impegno”.

Al termine, i commoventi ricordi di chi ha conosciuto Brasili, nel lavoro come nell’associazionismo. “Perdiamo un amico, professionale e sempre disponibile – le parole dei colleghi della banca Widiba – Di te mancherà il carattere riservato e sempre rispettoso del prossimo, è stato un privilegio conoscerti”. Commossa la collega di studio di Brasili: “Amavi così tanto il tuo lavoro e lo svolgevi con tanta passione che immaginavo di vederti su quella scrivania anche con i capelli completamente bianchi. L’ufficio di via Marina è stato sempre aperto per tutti. Mi hai insegnato l’umiltà, non ricordo di averti mai sentito dire un no. Hai messo la tua professionalità e competenza a disposizione delle persone. Sei stato un maestro di lavoro e di vita”.

Toccante il ricordo dei ragazzi del Palio del mare. “Ricordiamo il momento in cui, davanti a un caffè, ti abbiamo proposto di far ripartire il Palio. Ci hai dato fiducia e ci hai detto che dopo averci provato tante volte, avresti parlato col tuo braccio destro: ‘fatemi convincere Sante’. Ci hai guardati negli occhi e ci hai dato fiducia, sei stato il primo a credere in noi ed a darci la possibilità di emozionarci tutti insieme. Ci mancherà il tuo in bocca al lupo, il tuo ‘ciao ragazzi’, ci mancherà festeggiare con te. Continueremo per te a far vivere il tuo Palio del mare”. Infine, l’Atletica Porto Sant’Elpidio, la società che ha guidato a lungo e di cui rimarrà sempre una figura fondamentale. “Hai dedicato parte della tua vita all’Atletica Porto Sant’Elpidio, con impegno, tenacia, serietà e disponibilità, eri tu il punto di riferimento. A farci incontrare è stato lo sport, ma a legarci è stata la tua umanità. Onoreremo il tuo nome ed il segno che hai lasciato”.

Prima della conclusione, le parole della cognata, a nome del fratello Franco Brasili. “Hai insegnato a tutta la famiglia i valori puliti di questo mondo, rispetto, dignità, gentilezza. Eri il più piccolo tra di noi, ma rappresentavi al meglio i valori in cui credevi. Ai tuoi adorati nipoti hai insegnato il tuo senso civico, grazie di averci amato. Parleremo di te a chi non ha avuto la fortuna di conoscerti. Sei riuscito a sostenermi quando ne avevo più bisogno. Hai reso semplice anche la situazione più complicata. Fai buon viaggio”. Al termine della cerimonia funebre, un lungo applauso ha salutato l’uscita del feretro, accompagnato dal labaro del Palio del mare, dei rioni, e della sua società podistica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X