facebook twitter rss

Marcotulli sulle scuole: “Quando il sindaco
è in difficoltà usa toni
non consoni a un primo cittadino”

PORTO SANT'ELPIDIO - Marcotulli rincara la dose sulla sicurezza dei plessi scolastici:"In altri Comuni studi di vulnerabilità ultimati da tempo;carente l'informazione verso i cittadini"
Print Friendly, PDF & Email

“Quando si è in difficoltà, usare toni discutibili per rispondere a delle critiche oggettive non sono certo modi da buon sindaco, ma poco ci intimorisce”. Così il consigliere Giorgio Marcotulli, che torna sulla polemica relativa agli studi di vulnerabilità sismica dei plessi scolastici a Porto Sant’Elpidio e in particolare sullo stato della primaria Collodi alla Corva. Un attacco che ieri il sindaco Nazareno Franchellucci ha aspramente stigmatizzato, rassicurando la cittadinanza.

“Ci fa piacere – nota Marcotulli – che ogni volta che evidenziamo una mancanza, la risposta sia sempre che di lì a qualche giorno si sarebbe agito. Non si ha mai, però, l’onestà intellettuale di confermare la verità, cioè che si è in netto ritardo sugli obblighi di legge. Per avere un parametro, gran parte dei sindaci dei comuni vicini hanno già portato a termine, con buon senso, le valutazioni di vulnerabilità sismica mesi prima della fine del 2018. Noi siamo solo ad una scuola su 6. Un tema che l’amministrazione ha affrontato con opacità, non ha tenuto troppo in vista i risultati sulle indagini di vulnerabilità sismica svolte, evidenziando scarsa attenzione al tema e mancanza di rispetto verso docenti e genitori”.

Il capogruppo di Fratelli d’Italia precisa di “non aver mai detto che il sindaco sia così folle da mandare bambini in una scuola pericolosa. Di fatto, però, ha evitato di far sapere che la scuola Collodi aveva un coefficiente di rischio sismico piuttosto elevato. Nel 2018 si potevano spendere soldi per indagini di vulnerabilità sismica dei plessi scolastici, ma forse si è preferito investire le risorse per altri interventi, vista anche la vicinanza di una campagna elettorale. Noi avremmo agito diversamente e la scuola sarebbe rimasta aperte con i dovuti accorgimenti strutturali anche tempranei, ma soprattutto avremmo provveduto ad una più puntuale informazione della cittadinanza ed alle dovute verifiche in tutte le scuole”.

Franchellucci: “Sulla scuola Collodi solo speculazioni politiche, entro 15 giorni gli incarichi”

Vulnerabilità sismica, Marcotulli e Genovese critici: “Dove sono finiti gli incarichi?”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X