facebook twitter rss

Successo con sorpresa
per l’incontro musicale
in ricordo di Annio Giostra

FERMO - In un auditorium Billè gremito di pubblico, erano presenti all’appuntamento per ricordare il professor Giostra, figura determinante per lo sviluppo della musica a Fermo, l’assessore alla cultura Francesco Trasatti, il direttore e il presidente del Conservatorio, Nicola Verzina e Carlo Verducci, il nipote del professore scomparso Glauco Giostra, il maestro Massimo Mazzoni saxofonista di rango e già direttore del Conservatorio, la dottoressa Sabrina Vallesi in rappresentanza delle scuole superiori e tanti musicisti
venerdì 28 Giugno 2019 - Ore 08:31
Print Friendly, PDF & Email

Ospite a sorpresa mercoledì sera all’incontro musicale organizzato nell’auditorium Billè dall’Accademia Musicale ‘Annio Giostra’ e dalla Gioventù Musicale a sei anni dalla scomparsa del professor Giostra.

“Ad assistere alle varie esibizioni degli studenti dell’Accademia c’era anche Andrea Raccichini, fermano doc ma ormai da anni trasferitosi a Rio de Janeiro dove occupa un ruolo di rilievo.
Andrea – fanno sapere gli organizzatori dell’evento – è stato allievo di batteria di Alfredo Laviano, docente dell’Accademia ed è venuto a salutare il suo maestro. Ma non solo. L’ultimo brano in programma era un travolgente ritmo composto proprio a Rio, la celeberrima ‘Ragazza di Ipanema’, eseguito da flauti, violini, pianoforte, chitarra e un folto drappello di allievi di batteria capitanati dallo stesso maestro Laviano al quale Andrea Raccichini si è voluto unire regalando al pubblico un momento davvero speciale e travolgente.
Applauditissimi l’esecuzione e gli altri brani in programma eseguiti con grande passione dagli allievi dei vari strumenti.
In un auditorium Billè gremito di pubblico, hanno voluto essere presenti all’appuntamento per ricordare il professor Giostra, figura determinante per lo sviluppo della musica a Fermo, l’assessore alla cultura Francesco Trasatti, il direttore e il presidente del Conservatorio, Nicola Verzina e Carlo Verducci, il nipote del professore scomparso Glauco Giostra, il maestro Massimo Mazzoni, saxofonista di rango e già direttore del Conservatorio, la dottoressa Sabrina Vallesi in rappresentanza delle scuole superiori e tanti musicisti.
L’assessore Trasatti ha sottolineato come il ritrovarsi tutti insieme sotto il segno della musica per ricordare l’opera del professor Giostra, sia un chiaro segnale di come enti, istituzioni, scuole pubbliche e private, accademie intendano collaborare insieme per offrire ai giovani un’opportunità qualificata di avvicinarsi alla musica e alla cittadinanza, l’occasione di fruire di concerti e incontri musicali di prestigio.
Al termine un ringraziamento speciale l’accademia musicale ‘Annio Giostra’ lo ha rivolto ai docenti che giornalmente si prodigano con professionalità e passione: la chitarrista Veronique Marty, la violinista Orietta Basili, il batterista Alfredo Laviano, il flautista Giuseppe Verdecchia, la saxofonista Letizia Illuminati, la violoncellista Valentina Verzola, i pianisti Maurizio Tempestilli, Alessandra De Paolo, Giacomo Morroni e tutti coloro che contribuiscono a far crescere l’amore per la musica nei giovani e giovanissimi”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X