facebook twitter rss

Sassoli presidente del Parlamento Europeo, il Pd fermano esulta: “Un amico importante a Bruxelles”

POLITICA - Le dichiarazioni del segretario provinciale Fabiano Alessandrini, del responsabile locale Carlo D'Alessio e del presidente del Consiglio regionale Antonio Mastrovincenzo
Print Friendly, PDF & Email

di Andrea Braconi

David Sassoli è il nuovo presidente del Parlamento Europeo: una notizia accolta con grande soddisfazione dal Partito Democratico provinciale di Fermo, che più volte aveva ospitato lo stesso Sassoli in occasione delle recenti tornate elettorali.

“C’è grande soddisfazione anche perché il rapporto con Sassoli che è stato sempre strettissimo per quanto mi riguarda – commenta il segretario provinciale Fabiano Alessandrini -. Ricordo la campagna elettorale fatta insieme porta a porta con lui e Bianca Verrillo. Sassoli è persona preparatissima, disponibilissima e il suo legame con il Fermano ci fa sperare di avere un amico importante a Bruxelles. Se lo merita e siamo felici per lui”.

La presenza di Sassoli, che succede a Tajani, era però passata in secondo piano durante la recente campagna elettorale. “Uno come lui che parla in maniera pacata e facendo riflessioni molto serie è passato in secondo ordine rispetto all’urlatore di turno. Ma il valore delle persone quando si va in certi contesti viene fuori tutto”.

Un uno-due pesante quello piazzato dal Partito Democratico nel centro Italia in occasione della tornata europea. “Abbiamo eletto Gualtieri, che è venuto a Sant’Elpidio a Mare, unico italiano nei 40 della Commissione Economica, e adesso la presidenza di David”.

Alessandrini ricorda come a più riprese il neo presidente del Parlamento Europeo abbia dimostrato attenzione sui temi più caldi per il territorio fermano. “Vedremo compatibilmente con gli impegni di farlo tornare da noi e ragionare su tante questioni che sono state sollevate, le solite per quanto riguarda i calzaturieri, a partire dal Made In su cui era intervenuto dicendo che il gruppo lo aveva portato in Commissione ma ricevendo il voto contrario di Salvini & C. Lo stesso Salvini che come sempre a Bruxelles o non va o fa il contrario; poi viene a fare la campagna elettorale promettendo di tutto e di più. Spero di far tornare Sassoli per la festa provinciale di Montegranaro”.

“Come Pd di Fermo siamo felicissimi – aggiunge il segretario comunale Carlo D’Alessio -, una figura autorevole che abbiamo sempre sostenuto. Siamo felici ancora di più di aver ospitato nella nostra iniziativa al Caffè Belli, dove anche lì ha dimostrato la propria autorevolezza”.

E anche il presidente del Consiglio regionale, Antonio Mastrovincenzo, ha voluto inviare le sue congratulazioni a Sassoli, “un amico, molto legato alla nostra regione, che ha già svolto in questi anni un ottimo lavoro nel Parlamento europeo, mantenendo sempre costanti i rapporti con il territorio marchigiano”.

“Sassoli è l’unico italiano a ricoprire un incarico prestigioso in Europa – ricorda Mastrovincenzo – e sono convinto che saprà svolgere il ruolo di Presidente in modo eccellente, guidando il Parlamento ad affrontare le sfide più importanti che oggi ha già evidenziato: cambiamento climatico, disuaglianze sociali, diritti e pari opportunità”.

Sull’elezione di Sassoli interviene anche il segretario regionale dem, Giovanni Gostoli: “Un abbraccio a David Sassoli che è il nuovo presidente del Parlamento Europeo. Congratulazioni di cuore da tutto il Pd delle Marche. In Europa è stata l’unica vittoria per l’Italia, grazie al Pd e ai Socialisti & Democratici. Invece sul resto, per colpa del governo Lega e M5S, il nostro paese è sempre più debole e isolato in Ue.

David è un amico delle Marche, per noi è una grande opportunità. È stato eletto parlamentare nel Centro Italia con la fiducia di tanti marchigiani. Negli ultimi tempi ci siamo confrontati molto su alcune questioni strategiche per il rilancio delle Marche. È un’interlocutore affidabile, autorevole e competente. Siamo convinti che avrà a cuore i bisogni e le speranze di un’intera comunità, in particolare il lavoro, lo sviluppo economico e sostenibile, la rinascita dei territori colpiti dal terremoto 2016-2017. Ricostruire una nuova Europa, ricostruire le Marche”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X