facebook twitter rss

Porto, Loira: “Affermazioni
false del Comitato, ecco le carte”

PORTO - Il primo cittadino: "Risale allo scorso 11 giugno la comunicazione alla Regione di avvenuta registrazione alla Corte dei Conti. La deliberazione di giunta è avvenuta due giorni dopo ed è stata pubblicata il 18 giugno, giorno stesso di trasmissione alla Regione"
Print Friendly, PDF & Email

“Se i componenti del Comitato per il Porto sono alla ricerca di un capro espiatorio per l’iter e i fondi destinati al dragaggio, sono a completa loro disposizione. E’ una posizione che non mi preoccupa, anzi.
Ribadito per l’ennesima volta che, per legge delega dello Stato, i Comuni attuano interventi di manutenzione delle infrastrutture portuali solo in virtù dell’attività programmatoria e di finanziamento che spetta esclusivamente alla Regione, ho il dovere della verità nei confronti dei miei concittadini e degli operatori della pesca”. E un Loira perentorio quello che risponde al Comitato Liberiamo il Porto che in queste ore ha riversato sul Comune la responsabilità dei ritardi sul dragaggio (leggi l’articolo). Tutt’altra, la verità, però, per il primo cittadino: “Quanto recentemente dichiarato dal sedicente Comitato continua ad essere palesemente falso.
Risale infatti allo scorso 11 giugno la comunicazione alla Regione di avvenuta registrazione alla Corte dei Conti.
La deliberazione di Giunta municipale è avvenuta due giorni dopo ed è stata pubblicata il 18 giugno, giorno stesso di trasmissione alla Regione (prot. 18264) via Pec.
Se queste comunicazioni non veritiere sono diffuse dal Comitato assumono un determinato rilievo, se a diffonderle fosse qualcun altro sarebbe molto più grave. Ma questa è un’altra storia”.

Comitato Liberiamo il Porto: “Dragaggio, i soldi ci sono La Regione sta aspettando il Comune”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X